Svizzera, 16 maggio 2019

Berna offrirà 12'000 franchi a chi assume un rifugiato

Il Consiglio federale ha presentato ieri un progetto pilota volto a favorire l'assunzione di rifugiati. L'obiettivo è ridurne la dipendenza dall'aiuto pubblico, quando quasi il 90% di essi dipende dall'assistenza (86,3% nel 2017) e i costi che ciò comporta per le casse pubbliche. 

In dettaglio, il progetto intende ricompensare chi assume rifugiati con un importo pari a 12'000 franchi l'anno, per un totale di 300 assunzioni. Il costo dell'operazione è di 11,4 milioni di franchi nell'arco di 3 anni.

Ma il progetto non fa l'unanimità. Da una parte a sinistra si lodano le intenzioni del Consiglio federale. "Per integrarsi a livello sociale bisogna anche integrarsi nel mondo del lavoro", ha commentato ad esempio la Consigliere nazionale socialista Silvia Schenker al portale "20 minuten", secondo cui la spesa potrebbe, presto o tardi, diventare un risparmio "in questo modo si risparmia anche: una persona che lavora allo Stato costa assai meno di una che prende l'Assistenza".

Più critico invece l'Udc, che critica la mancanza di considerazione per i lavoratori svizzeri: "in linea di massima approvo i rifugiati che vogliono rimboccarsi le maniche e si trovano un lavoro", spiega il consigliere nazionale Franz Grüter, "mi sembra però che qui ci sia una discrepanza evidente riguardo a quanto la Confederazione sia disposta a spendere per loro rispetto ai propri cittadini". Per Grüter, infatti, gli sforzi della Confederazione dovrebbero essere indirizzati piuttosto verso i lavoratori over 50.

Guarda anche 

Migranti si fingono diplomatici e volano in Germania con un jet privato

Richiedenti l'asilo si fingono diplomatici e giungono in Germania con un jet privato. Una famiglia irachena di quattro persone è atterrata venerdì scors...
15.10.2020
Mondo

Paranoico spagnolo arriva a Chiasso e chiede asilo: “Ricevo messaggi subliminali”

Si è presentato a Chiasso lo scorso 8 luglio e ha presentato una domanda d’asilo in Svizzera dicendosi destinatario di messaggi subliminali: “Penso di ...
10.10.2020
Ticino

Presunto oppositore di Putin può restare in Ticino perchè ha l'HIV

Se dovesse tornare in Russia non avrebbe la certezza di accedere alle cure per l’HIV. Quindi può restare in Svizzera, più precisamente in Ticino, nono...
09.10.2020
Ticino

L'Unione europea vuole abolire l'accordo di Dublino

La Commissione europea vuole abolire il cosiddetto "Regolamento di Dublino", che attribuisce la responsabilità di una richiesta di asilo al paese di prim...
17.09.2020
Mondo