Ticino, 02 maggio 2019

La prima volta di Censi e Tonini: "Giorno emozionante. Lavoreremo per i ticinesi"

La prima volta non si scorda mai, si dice. Ed è davvero così per Stefano Tonini e Andrea Censi, i deputati leghisti che, dopo la votazione del 7 aprile scorso, sono stati eletti in Gran Consiglio. Oggi, nella seduta costitutiva del Parlamento per la legislatura 2019-2023, Tonini e Censi hanno debuttato in Parlamento.

Abbiamo raccolto le loro sensazioni al termine della seduta odierna. “Saranno – ci dice Tonini – quattro anni molto importanti. Sono felice di sedere in Parlamento, ma allo stesso modo sono consapevole di quanto sia importante adoperarsi per i cittadini e soprattutto per quelle persone che hanno riposto in me fiducia votandomi”. Ma di cosa ha bisogno il nostro Cantone? “

Di una politica seria – afferma Tonini –, di una politica preparata, una politica che abbia realmente a cuore quello che è il nostro Cantone. I cittadini e le nostre aziende si aspettano risposte e risultati e noi siamo qui per questo: lavorare per loro”.

È deciso a lavorare per il popolo anche Andrea Censi. “Personalmente – afferma – mi impegnerò nell’interesse dei ticinesi affrontando ogni tipo di tema con il giusto e necessario impegno e approfondimento. Ovviamente, non dimenticherò le mie sensibilità, quali un occhio di riguardo per gli automobilisti sempre più tartassati, un impegno particolare per un mercato del lavoro che ancora affanna e una lotta sempre più soffocante sulla burocrazia”.

E ancora: “Non sarà una legislatura facile, caratterizzata da una frammentazione delle forze politiche in Parlamento con la crescita di piccole formazioni spesso più distruttive che costruttive. Ma questo è pure uno stimolo a lavorare meglio e in modo più incisivo”.

Guarda anche 

Il Consiglio federale chiede 124 milioni di franchi per promuovere l'integrazione dei rifugiati nel mondo del lavoro

I programmi d'integrazione dei rifugiati nel mercato del lavoro devono continuare secondo il Consiglio federale, il quale ha chiesto al Parlamento di rinnovare un cre...
12.10.2020
Svizzera

Passi avanti per la nuova legge sul CO2 (in attesa del referendum)

La nuova legge sul CO2 è quasi pronta se non per alcuni punti divergenti tra le due camere del Parlamento come la tassazione dell'aviazione d'affari. Ci...
17.09.2020
Svizzera

Il Parlamento approva il rincaro della benzina e la tassa sui biglietti aerei

Il prezzo di un litro di benzina potrebbe costare fino a 10 centesimi in più fino al 2024 e 12 centesimi in più al massimo dal 2025. Mercoledì il Con...
10.06.2020
Svizzera

Il Parlamento UE vuole africanizzare l’Europa!

Il delirante patto ONU sulla migrazione, messo in “stand by“ prima delle elezioni federali (assieme allo sconcio accordo quadro istituzionale) attende sempre ...
25.05.2020
Mondo