Svizzera, 11 aprile 2019

Cresce l'opposizione alla tecnologia 5G: Dopo Vaud, anche Ginevra approva la moratoria

Un giorno dopo i loro colleghi di Vaud, i parlamentari di Ginevra hanno approvato una moratoria sull'implementazione del 5G sul territorio del cantone. La mozione approvata mercoledì chiede che si aspetti i risultati di studi scientifici indipendenti prima di procedere con l'installazione dell'infrastruttura necessaria.

"Ci viene detto che la frequenza è quasi la stessa di 4G. Ma il 5G verrà utilizzato per connettere gli oggetti tra loro. L'ambiente sarà sempre più carico di onde elettromagnetiche e nessuno sa se il loro accumulo è dannoso per la salute", ha denunciato il deputato PPD Bertrand Buchs, il primo firmatario della mozione. I parlamentari vogliono anche conoscere l'effetto del 5G sulla fauna selvatica.

Principio di precauzione

Discusso urgentemente, la mozione è motivata dal principio di precauzione. "Bisognava approvare la misura per dare un segnale chiaro", ha detto la verde Katia Leonelli. Ma per il Consigliere di Stato verde Antonio Hodgers, responsabile del dipartimento del territorio, è prematuro votare una restrizione preventiva: "Un ritorno in commissione consentirebbe un approccio più scientifico".

Approvato con 58 voti contro 28 no (contrario solo il PLR) e un'astensione, la mozione invita il Consiglio di Stato a chiedere all'Organizzazione mondiale della sanità di condurre studi scientifici indipendenti. A differenza dei loro colleghi vodesi, i deputati a Ginevra non si accontenteranno delle conclusioni del rapporto dell'Ufficio federale dell'ambiente su questa nuova tecnologia.

Guarda anche 

Clima, quasi la metà degli svizzeri si dice pronto a prendere meno l'aereo

Quasi la metà degli svizzeri si dice pronto a rinunciare almeno in parte all'aereo per ridurre il proprio impatto ambientale. Lo afferma un sondaggio condotto ...
17.06.2019
Svizzera

Xhaka… ancora con l’Aquila? Perseverare può essere controproducente

PRISTINA (Kosovo) – La scorsa estate il Mondiale della Svizzera ha fatto parlare non tanto per l’eliminazione subita – guarda caso – agli ottavi d...
17.06.2019
Sport

Cassis contro la SSR, "il DFAE ha pubblicato informazioni false"

Jean-Marc Crevoisier, capo della comunicazione del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), aveva presentato reclamo al ombusdamn della SSR Roger Blum per il mod...
17.06.2019
Svizzera

Presto dei docenti robot nelle scuole svizzere?

Presto nelle scuole svizzere ci saranno dei robot a insegnare, a sostegno dei docenti. Ne è convinto Beat Zemp, presidente centrale della federazione Docenti svizz...
15.06.2019
Svizzera