Svizzera, 14 marzo 2019

Voleva sposarsi con una settantenne, ma nel suo paese ha già un'altra: permesso negato

È un amore a cui le autorità vodesi non hanno creduto: già legato nel suo paese da un matrimonio, un quarantenne kosovaro, padre di due figli, voleva sposare una settantenne mauriziana che viveva in Svizzera. I "fidanzati" hanno dimostrato una grande testardaggine nel tentare di unirsi in Svizzera. Come riferisce "20 minutes" nel 2010, i due avevano presentato una richiesta di matrimonio alla cancelliera di Losanna. Ma l'unione era stata rifiutata con la motivazione che non si trattava di un vero matrimonio, ma di eludere la legge sulla residenza degli stranieri.

Poiché i ricorsi non hanno cambiato nulla, la coppia ha deciso di sposarsi in Kosovo l'anno successivo per poi chiedere alle autorità vodesi di rivedere la loro posizione, cosa che non fecero, ritenendo che le motivazioni che portarono al rifiuto iniziale fossero sempre valide. Poi, nel 2016, la pensionata mauriziana ha ottenuto la cittadinanza svizzera. A quel punto ha fatto richiesta affinchè suo suo marito si unisca a lei sulle rive del Lago di Ginevra, in nome della riunificazione familiare.

Ancora scettiche, le autorità elvetiche hanno chiesto informazioni all'ambasciata svizzera in Kosovo. Hanno così scoperto che lo "sposo" viveva con la madre dei loro due figli e che la "moglie" settantenne si recava in Kosovo solo una settimana all'anno e alloggiava nella stessa abitazione della famiglia dell'uomo. Rifiutata nuovamente la richiesta del permesso di soggiorno, la coppia ha presentato un nuovo ricorso al tribunale cantonale, che è stato anch'esso respinto lo scorso gennaio.

Guarda anche 

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera

Detenuto muore in cella, un poliziotto accusato di omicidio colposo

Un agente di polizia è accusato di omicidio colposo in relazione alla morte di un cittadino gambiano di 23 anni in una cella della polizia di Losanna nel 2017. L&#...
21.07.2020
Svizzera

Tra rinvii, U21 e COVID-19: il calcio svizzero e le sue contraddizioni

LUGANO – Ripartire o non ripartire col calcio giocato. Era questo uno dei tanti interrogativi che nel nostro Paese in molti si ponevano in piena pandemia coronaviru...
16.07.2020
Sport

A ONG attive in Africa la Svizzera versa "salari principeschi", secondo un documento del DFAE

Stipendi "principeschi" pagati a dirigenti di ONG dalla Confederazione. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) avrebbe versato "salari prin...
15.07.2020
Svizzera