Svizzera, 10 marzo 2019

L'accordo quadro fa paura ai cantoni

L'accordo quadro svizzero-UE solleva molti interrogativi per i membri dei parlamenti cantonali. Il timore è quello di perdere le proprie autonomie cantonali..

In una riunione della Conferenza legislativa intercantonale a Berna venerdì, esperti e politici hanno informato i membri dei parlamenti sull'effetto che avrebbe l'attuazione dell'accordo quadro con l'UE. Il punto principale di questa discussione era sapere se e quali misure sarebbero necessarie per garantire che la sovranità dei cantoni non sia indebolita da accordi internazionali e intercantonali.

Più di 60 rappresentanti dei parlamenti di 14 cantoni di lingua francese e tedesca hanno preso parte a questo incontro. L'obiettivo era informare i politici sul ruolo che avrebbero svolto in futuro nello stato e incoraggiarli a cercare un dialogo con il loro governo.

Il Consiglio federale e la Conferenza dei governi cantonali non hanno presentato alcuna soluzione per garantire la futura competenza legislativa dei parlamenti cantonali e del popolo svizzero. Ciò è particolarmente rilevante per l'adozione dinamica della legge rispetto ad altri accordi bilaterali.

"I parlamentari hanno capito che devono essere coinvolti", ha affermato Esther Guyer (Verdi/ZH, nella foto), presidente della Conferenza legislativa intercantonale, all'agenzia Keystone-ATS e ripresa da "20 minutes, dopo la tavola rotonda. Molte domande sono state sollevate dagli oppositori e dai sostenitori dell'accordo quadro.

Gli argomenti discussi includevano gli aiuti di Stato e l'accesso alla Corte di giustizia dell'UE. Per l'adozione dinamica delle leggi UE, la questione era sapere quale margine di manovra potrebbero ancora avere la Svizzera e i cantoni, ha affermato Guyer.

La Conferenza legislativa interparlamentare è un organo rappresentativo dei parlamenti cantonali. Attualmente viene presieduta dal Cantone di Zurigo. Secondo Esther Guyer, nei prossimi mesi, la conferenza vuole espandersi e allargare il proprio raggio d'azione, con l'obiettivo di parlare con una voce sola.

Guarda anche 

A 19 anni perde la patente e si fa sequestrare la lamborghini

Non è durata molto la licenza di condurre di un giovane residente nel canton San Gallo. Durante la sera di domenica scorsa, la polizia è stata allertata ...
17.05.2022
Svizzera

Partenza a tutto gas: la Svizzera è tutt’altra cosa rispetto a Pechino

HELSINKI (Finlandia) – L’incubo della sconfitta subita a Pechino per 5-3, il facile successo ottenuto contro l’Italia, giocando anche a un ritmo molto b...
16.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport