Svizzera, 23 febbraio 2019

Canone TV, le fatture sbagliate di Serafe finiscono sui banchi del parlamento

Gli errori di fatturazione di Serafe, la nuova ditta di riscossione del canone radiotelevisivo all'inizio dell' anno preoccupano la commissione di gestione del Consiglio degli Stati. L'organo di controllo parlamentare ha inviato una serie di domande scritte all'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM).

Come riferisce ticinonline,i membri della commissione vogliono saperne di più sulla gestione degli errori di fatturazione da parte dell'ufficio e dalla società di raccolta Serafe, le cause e le responsabilità dei problemi, le loro conseguenze finanziarie e gli scambi tra l'UFCOM, i cantoni e i comuni.
Le prime fatture inviate a gennaio hanno suscitato molte critiche da parte dei cantoni, dei comuni e della popolazione perchè diverse presentevano dati errati.

Le risposte sono attese entro la primavera e in luglio verrà fatto il punto della situazione. La commissione procederà poi ai necessari approfondimenti con i rappresentanti dell'UFCOM e stilerà un primo bilancio generale dell'introduzione del nuovo canone. La commissione valuterà anche se interpellare la responsabile del Dipartimento federale delle comunicazioni (DATEC), la consigliera Simonetta Sommaruga.



Guarda anche 

"Disoccupazione dei frontalieri: L'assalto alla diligenza elvetica è già cominciato. La Lega non ci sta!"

Con un comunicato trasmesso poco fa ai media la Lega dei Ticinesi manifesta la sua contrarierà all'ipotesi che sia la Svizzera a dover pagare le indennit&agrav...
21.03.2019
Svizzera

Clima, un liceo ha obbligato i suoi studenti a scioperare

Come molti altri giovani in Svizzera, migliaia di studenti e studenti sono scesi in piazza lo scorso venerdì nel cantone di Berna per chiedere politiche efficaci i...
21.03.2019
Svizzera

Sempre più genitori schedano i propri figli per paura che l'ex li rapisca

La scorsa settimana, due bambine rapite più di 4 anni fa dal loro padre e portate in Egitto hanno fatto ritorno a casa loro a Interlaken (BE). In Svizzera, la p...
21.03.2019
Svizzera

Aveva aggredito una dipendente di un centro per richiedenti l'asilo fino a farle perdere un occhio, condannata a 18 anni di carcere

Il tribunale cantonale di Zurigo ha condannato martedì una richiedente l'asilo per tentato omicidio ad una reclusione di 18 anni, confermando così il ve...
21.03.2019
Svizzera
x