Svizzera, 16 febbraio 2019

Quando gli stranieri guadagnano più degli svizzeri

La remunerazione dei lavoratori stranieri solleva in genere il timore di una pressione al ribasso. Ma in alcune attività dell'economia svizzera, gli stranieri sono meglio pagati degli svizzeri e in taluni casi non di poco. Stando al sito travail-en-suisse.ch, sarebberi una trentina i settori economici recensiti dove gli stipendi degli stranieri sono inferiori a quelli degli svizzeri, mentre in 9 di questi sono più alti.

È nell'industria farmaceutica che troviamo la differenza più marcata. In questo settore uno svizzero guadagna in media 9'084 franchi al mese (stipendio lordo), mentre uno straniero guadagna circa 1'500 franchi, ossia 10.530 franchi. Nel ramo assicurativo, settore particolarmente sviluppato in Svizzera,, la differenza è di circa 1200 franchi, o 8580 franchi per uno svizzero contro 9726 franchi di uno straniero. Al terzo posto, nelle banche e nei servizi finanziari, uno svizzero guadagna 1000 franchi in meno (9142 contro 10'132 franchi).

I 9 settori che meglio pagano gli stranieri e alcuni settori dove è vero il contrario

Gli altri sei settori in cui gli stranieri guadagnano mediamente più delli svizzeri sono la ricerca e lo sviluppo (600 franchi in più), l'avvocatura, la contabilità, l'architettura o ingegneria (250 franchi), produzione e distribuzione di energia (250 franchi), servizi informatici e di informazione (200 franchi), attività scientifiche e tecnicistica specializzata (100 franchi) e infine le industrie petrolifere e chimiche (meno di 100 franchi).

Lavoratori frontalieri

Secondo i dati pubblicati da travail-en-suisse.ch, per i lavoratori frontalieri in particolare, gli stranieri sono meglio retribuiti nei servizi amministrativi, nell'energia, nell'industria chimica, nelle assicurazioni, nella salute e persino nel commercio al dettaglio.

Grande differenza nell'insegnamento

Viceversa, i settori di attività in cui gli svizzeri sono meglio pagati degli stranieri sono l'istruzione (tra 1500 e 2000 franchi in più al mese), il settore dei trasporti (1000 franchi), l'industria tessile (900 franchi) , l'industria alimentare (800 franchi), il settore delle arti e dello spettacolo (800 franchi) e l'edilizia (500 franchi).

Guarda anche 

“Siamo un po’ tutti matti ma con la testa sulle spalle”

AIROLO - Deborah Scanzio è nata a Faido ma da sempre abita a Piotta, in Leventina: terra di montagna, terra di hockeisti e di sciatori famosi che hanno f...
26.11.2021
Sport

Marius Antonietti attacca: “Ticino, vita dura per i pugili”

LUGANO - Marius Black Antonietti (30 anni) ha dedicato e dedica anima e corpo al pugilato, uno sport che vive con grande intensità e dedizione. Ha vint...
26.11.2021
Sport

"Un nuovo miliardo di coesione per l'UE in cambio della partecipazione ai programmi di ricerca"

Un nuovo miliardo di coesione in cambio della partecipazione al programma di ricerca Horizon? Sarebbe questa la proposta della Commissione di politica estera del Consigli...
24.11.2021
Svizzera

Super e Challenge League: Meglio una nuova formula per attrarre più pubblico

LUGANO - In questi ultimi tempi si fa un gran parlare della formula dei campionati di Swiss League. Recentemente, tanto per esemplificare, il direttore delle Naziona...
23.11.2021
Sport