Sport, 11 febbraio 2019

Quando il carattere non basta: senza portiere, Lugano, è frustrante

Il 2-2 ottenuto a Sion mette in evidenza pregi e difetti di una squadra che ha nell’estremo difensore il suo punto debole… e non da adesso

SION – Prima c’era Da Costa a far tremare i cuori dei tifosi del Lugano, poi Kiassambua ha aggiunto la sua dose di errori/orrori alle papere degli estremi difensori dei bianconeri… se anche Baumann non si esime dalle topiche clamorose, ecco che per il Lugano diventa davvero tutto complicato. Davvero un peccato perché, pur soffrendo, pur dovendo subire a tratti il gioco del Sion, il Lugano stava conquistando una vittoria pesantissima in ottica salvezza ed europea al Tourbillon, ma una deviazione beffarda e l’immobilità di Baumann hanno fatto il resto.

Sinceramente è difficile dare colpe alla società, che nel mercato estivo aveva provato a portare Bizzarri a Cornaredo, per poi provarci anche a gennaio con Puggioni, prima di arrendersi davanti alle richieste economiche. Resta il fatto che, in attesa di vedere un Sadiku al 100% e letale come al suo solito, i bianconeri hanno mostrato una reazione importante, hanno mostrato cuore e testa, una tenuta interessante e geometrie degne di nota.

Chiaro che se lo Xamax batte il Lucerna, se la classifica si fa sempre più corta e compatta, una reazione e una vittoria – che manca da 8 partite – servono come il pane. Ma se commetti certi errori, come in occasione anche del momentaneo 1-1 di ieri, non puoi che leccarti le ferite e rammaricarti…

Guarda anche 

Artecasa Lugano: Ecco i vincitori dei premi del design e dell’architettura sostenibile

Svelati e premiati i vincitori dei due prestigiosi premi di artecasalugano ’19 alla presenza della giuria, degli sponsor e degli organizzatori: LDD – Award 19...
21.10.2019
Ticino

“Triste di lasciare Lugano. Un grazie ai tifosi e ai miei compagni, non vi dimenticherò”. Le ultime parole “svizzere” di Spooner

LUGANO – Due storie su Instagram per salutare tutti, per ufficializzare la sua partenza da Lugano e dalla Svizzera: Ryan Spooner ha usato i social per dire “a...
21.10.2019
Sport

Coppa malandrina: Lugano e Ambrì salutano con qualche mugugno (e cerotti)

DAVOS/BIENNE – Niente da fare, la Coppa Svizzera non arriverà in Ticino nemmeno quest’anno: Lugano e Ambrì, infatti, ieri hanno dovuto salutare ...
21.10.2019
Sport

Un punticino, qualche rammarico e un Lugano che in casa non vince mai

LUGANO – Dopo il pareggio colto contro la Dinamo Kiev in Europa League e il successo di Sion, questa volta il Lugano… si è fermato al palo in casa con...
21.10.2019
Sport