Svizzera, 10 gennaio 2019

Fino a 6'000.- senza lavorare, ecco quanto riceve chi è in assistenza

In Svizzera tedesca sta infammiando il dibattito intorno all'assistenza, dopo che diversi cantoni hanno deciso, o stanno discutendo, di rivedere al ribasso gli importi destinati ai beneficiari dell'assistenza, misura che la la Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale (COSAS) ha condannato sostenendo che la situazione attuale è già al limite e non vi sarebbero margini per ridurre gli importi destinati a chi è in assistenza. Dal canto loro, i partiti favorevoli a tali ribassi, in primis UDC e PLR, sostengono che chi è in assistenza riceve abbastanza e che ridurre gli importi servirebbe a spingere i beneficiari di prestazioni assistenziali a cercare lavoro.

Ma quanto riceve esattamente chi è in assistenza? I cantoni sono teoricamente indipendenti nel decidere quanto dare ma per calcolare gli importi si usa quale base le direttive del COSAS che non sono legalmente vincolanti ma a cui comunque la maggioranza dei cantoni si attiene, chi più e chi meno. La tabella sopra, pubblicata dal Blick, corrisponde alle direttive della COSAS e dà un'idea di quanto riceve una persona in assistenza. Come si può vedere si parte da un importo che parte dai 2'625.- per una persona sola, fino a 6'015.- per una famiglia con quattro figli. I dati esatti per cantone non sono, a nostra conoscenza, disponibili e non sappiamo quanto e se il canton Ticino si discosta dalle direttive della COSAS ma da notare che appena due giorni fa il direttore del dipartimento della sanità e socialità Paolo Beltraminelli si è vantato sui social network di aver rivisto al rialzo gli importi destinati a chi è in assistenza.

Per chi non masticasse il tedesco "Grundbedarf" significa necessità di base, "Miete" è l'affitto, KVG è la cassa malati, "situationsbedingte Leistungen" sono i costi situazionali. L'importo totale, calcolato in base al numero di persone, si trova in fondo alla tabella.

Guarda anche 

Doppio sì alle urne, UE soddisfatta "ma non ci saranno concessioni"

L'UE ha accolto con soddisfazione il risultato delle votazioni federali svoltesi ieri in Svizzera. Tuttavia Bruxelles non farà nessuna concessione alla Confede...
20.05.2019
Svizzera

"Onore ai ticinesi", "ora so dove passare le mie vacanze". Le reazioni all'indomani del NO ticinese alla Legge sulle armi

Non è passato inosservato il NO del canton Ticino alla nuova legge sulle armi, unico cantone ad avere rifiutato la direttiva UE sulle armi. Il “no” tic...
20.05.2019
Svizzera

Si presenta all'incontro a luci rosse con la figlia di 3 anni, ma ad aspettarlo c'è la polizia

La polizia cantonale di Zurigo ha arrestato un uomo di 44 anni per sospetti atti di pedofilia. L'uomo, residente nel canton Argovia, è sospettato, tra le altre...
20.05.2019
Svizzera

Una Russia marziana, la Svizzera deve restare ancorata a terra

BRATISLAVA (Slovacchia) – Un famoso luogo comune dell’hockey recita che la Russia è capace del meglio come del peggio, dipende da come la Red Machine s...
20.05.2019
Sport