Mondo, 08 novembre 2018

Geert Wilders: "Dobbiamo avere il coraggio di difendere la libertà d'espressione dall'islam"

In una risposta alla decisione della Corte europea di condannare una donna austriaca a 480 euro di multa per aver definito il profeta islamico Maometto “un uomo dalle tendenze pedofile” (vedi articoli allegati) Geert Wilders ha promesso di difendere la libertà di espressione in un discorso pronunciato davanti al parlamento olandese e pubblicato su YouTube.

Secondo il leader del Partito per la libertà, il verdetto della Corte europea è folle. "Come si può essere condannati per aver detto la verità?".

Wilders, uno dei più famosi critici dell'Islam e che ormai da anni deve vivere sotto stretta protezione a causa delle continue e molteplici minacce da parte di musulmani nei suoi confronti, ha anche affermato che i musulmani in Europa si sentiranno ancora maggiormente legittimati a silenziare i critici della loro religione piuttosto che impegnarsi a rispettare uno dei valori cardine dell'occidente come la libertà d'espressione.

“Centinaia di turchi che frequentano le moschee in Olanda hanno già minacciato di rivolgersi ai giudici per ridurmi al silenzio o di rivolgersi a Twitter perchè mi cancellino dalla piattaforma. Questo è solo uno degli esempi della necessità malata dei musulmani di ridurre al silenzio i critici dell'Islam” ha detto Wilders nel suo discorso.



Wilders sostiene che la libertà di espressione è stata "buttata via" dalla corte e dai giudici. "Ma anche dai politici che hanno aperto i confini negli ultimi decenni, e anche ora, per milioni di musulmani" e "che fanno leggi per mettere a tacere i critici dell'Islam".

Il video del discorso, in olandese sottotitolato in inglese, è disponibile su YouTube cliccando qui.

Guarda anche 

La figlia 15enne veste "all'occidentale", il padre tenta di darle fuoco

Considerava i vestiti della figlia "troppo all'occidentale". È così un giorno un padre di famiglia marocchino ha deciso di ucciderla dandole f...
17.06.2019
Mondo

Le giovani nate dopo il 2000, il nuovo bersaglio dell'ISIS

L'Agenzia europea di cooperazione per la polizia criminale, con sede a L'Aia, ha presentato un rapporto dell'attività di reclutamento del gruppo jihadi...
17.06.2019
Mondo

A Pisa bambini presi a bastonate per imparare il Corano

Bambini picchiati con delle mazze per fargli imparare il Corano. È successo a Pisa, dove sono stati arrestati due insegnanti di Corano, insieme...
16.06.2019
Mondo

Un terzo dei belgi si sente straniero nel proprio paese

A causa della presenza dell'Islam, il 37% dei belgi che non sono di fede musulmana non si sentirebbe a casa nel proprio paese, secondo una ricerca pubblicata venerd&i...
15.06.2019
Mondo