Opinioni, 15 ottobre 2018

Cosa si nasconde dietro al cosiddetto Festival dei diritti umani pagato pure dai contribuenti?

Interrogazione del deputato leghista Massimiliano Robbiani al Consiglio di Stato

Visto che i signori del cosiddetto “Festival dei diritti umani” abusano dell’etichetta dei diritti umani per fare campagne politiche (propaganda contro l’iniziativa per l’autodeterminazione in votazione il 25 novembre, raccolta di firme per concedere la bandiera svizzera alla nave Aquarius e chissà quante altre iniziative analoghe) non possano continuare a beneficiare del sostegno ufficiale di Confederazione, cantone e città di Lugano. Non si fa politica con i soldi dei contribuenti.
Non dimentichiamoci pure del rapper Italiano che sproloquia su commissione sul centro asilanti di Camorino.

Dopo questa breve premessa, chiedo al lodevole Consiglio di Stato quanto segue:

    • Quanto versa in contributi il Cantone al cosiddetto Festival dei diritti umani?

    • Il Consiglio di Stato è consapevole che di fatto sostiene pure finanziariamente, soldi dei contribuenti, l’iniziativa contro l’autodeterminazione e la raccolta firme per concedere la bandiera svizzera alla nave Aquarius?

    • Il Consiglio di Stato non ritiene opportuno, a questo punto, sospendere qualsiasi contributo a favore del Festival dei diritti umani?

Guarda anche 

Dodici paesi europei chiedono all'UE di costruire una barriera "anti-migranti" ai confini esterni

Dodici paesi membri dell'Unione Europea, tra cui Austria, Grecia, Polonia e Ungheria, hanno chiesto a Bruxelles di finanziare la costruzione di barriere alle loro fro...
09.10.2021
Mondo

Miliardo di coesione all'UE, "un cedimento che avrà conseguenze deleterie per la Svizzera"

La Lega dei Ticinesi, in un comunicato stampa trasmesso giovedì sera, deplora la "sciagurata" decisione del parlamento di versare il contributo di coesio...
01.10.2021
Svizzera

Partecipa al WeRide Festival e vivi a 360° il mondo della Mountain Bike!

Grande novità per il 2021, nasce il WeRide MTB Festival, la festa della Mountain Bike che riunisce a Tesserete (in Capriasca) appassionati di tutti i livelli. ...
30.09.2021
Sport

SÌ al Polo Sportivo: doppia intervista con Andrea Sanvido e Michael Nyffeler

Questa mattina a Cornaredo è stata lanciata, in vista della votazione popolare del prossimo 28 novembre, la campagna a favore della realizzazione del Polo sportivo...
29.09.2021
Ticino