Mondo, 30 agosto 2018

Una madre tedesca indignata perchè all'asilo del figlio solo due bambini parlano tedesco

schermata facebook
In un video diventato virale in Germania, una giovane madre esprime la sua indignazione: nella scuola materna di suo figlio, solo 2 bambini su 25 parlano tedesco.
Non meno di due milioni di persone hanno guardato il grido di rabbia di Leen Kroetsch sulla sua pagina di Facebook. Questa madre tedesca è indignata che nella classe dell'asilo del figlio di tre anni solo due bambini parlano tedesco.

Leen Kroetsch (nella foto), residente nella città di Essen nello stato del Nord Reno-Westfalia, si riprende davanti alla telecamera e si rammarica che il suo giovane figlio non possa socializzare con altri bambini. La giovane madre critica inoltre i politici tedeschi e denuncia una "politica migratoria fallita": "Mio figlio deve adattarsi agli altri bambini. Non è integrazione, cari politici, l'integrazione è un pò diversa ".

Leen Kroetsch è furibonda perché avrebbe avuto non poche difficoltà per portare suo figlio all'asilo, e sostiene che i genitori di "Muhammad o Ali" non avrebbero avuto la stessa fatica. "Ho paura per il futuro di mio figlio e non so cosa aspettarmi. Mio figlio e io ci sentiamo estranei qui. Era questo che volevate?", Si lamenta, temendo di essere considerata a lungo termine come una cittadina di seconda classe, dove" i bambini sarebbero islamizzati ".

Intervistata dal quotidiano tedesco Westdeutsche Allgemeine Zeitung, la direttrice della scuola materna, Petra Struck, ci tiene a moderare i propositi di Leen Kroetsch. Secondo lei, anche se solo 2 bambini su 25 erano sono cittadini tedeschi, l'unica lingua il comune era il tedesco, in quanto le origini molto diverse dei bambini impedivano loro, secondo la scuola, di condividerne un altra.

La direttrice spiega anche che questa classe è stata creata con urgenza, su richiesta della città, per cercare di risolvere in qualche modo la mancanza di posti nelle altre scuole materne. In un contesto di flussi migratori e questioni più generali di politica familiare fino alle sfide demografiche del paese, il capo dicastero delle opere sociali della città di Essen, citato dalla Westdeutsche Allgemeine Zeitung, tuttavia, nega che qualsiasi preferenza sarebbe stata data agli immigrati.

Guarda anche 

Richiedente l'asilo condannato a nove anni di carcere e espulsione per stupro (dopo aver accumulato undici condanne)

Un richiedente l'asilo di 32 anni è stato condannato a 9 anni di carcere per stupro, coercizione sessuale, lesioni personali e violazione di domicilio dal Trib...
16.07.2019
Svizzera

Svezia ormai troppo pericolosa e la Volvo pensa di andarsene, "non riusciamo a attirare manodopera straniera"

L'amministratore delegato di Volvo avverte che la società sta pensando di trasferire il suo quartier generale fuori dalla Svezia in futuro, in parte a causa di...
15.07.2019
Mondo

Richiedente l'asilo minorenne colpisce la sua insegnante rompendogli la mascella, dopo due giorni di carcere di nuovo libero

Un richiedente l'asilo siriano di 14 anni, residente nel comune argoviese di Möriken-Wildegg, ha aggredito la sua insegnante perchè questo voleva controll...
15.07.2019
Svizzera

Tifosi algerini in Francia festeggiano la vittoria della nazionale causando disordini e scontri. Morta una donna

Dopo la qualificazione dell'Algeria nelle semifinali della Coppa d'Africa del 2019 migliaia di tifosi algerini sono scesi in strada in tutta la Francia per celebr...
13.07.2019
Mondo