Sport, 17 agosto 2018

“No al controllo”: i tifosi del Lugano contro il Dipartimento delle Istituzioni

Questo lo striscione comparso pochi minuti fa in Curva Nord per opporsi alla decisione presa in merito al riconoscimento facciale dei tifosi ospiti che diventerà operativo entro marzo 2019

LUGANO – A pochi minuti dall’ingaggio iniziale dell’amichevole casalinga che il Lugano disputerà contro gli austriaci del Dornbirn, dalla Curva Nord si è già alzato un chiaro messaggio rivolto al Dipartimento delle Istituzioni che lo scorso mese di luglio ha emanato il provvedimento relativo al riconoscimento facciale dei tifosi ospiti. “No al controllo”, questo lo striscione apposto nel settore della Cornér Arena adibito al tifo più caldo.

Il Dipartimento delle Istituzioni, ricordiamo, aveva preso questa decisione di videocontrollo facciale dei tifosi per “tutelare in modo più incisivo la stragrande maggioranza dei tifosi, che desiderano assistere alle partite di hockey e calcio in piena sicurezza, accompagnati anche dai propri figli".

A campionato non ancora iniziato, la prima risposta – in ogni caso attesa – del tifo organizzato non si è fatta attendere.

Guarda anche 

Piqué-Renzetti: quattro chiacchiere per tentare di acquisire l’FC Lugano

LUGANO – Che Angelo Renzetti voglia vendere l’FC Lugano è una cosa nota: la scorsa primavera era arrivato a un passo dal cedere parte delle sue quote a...
18.02.2020
Sport

Ambrì da playoff, Lugano ai playout: le sfide casalinghe dicono così

LUGANO – Manca sempre meno alla fine della regular season e questa sera, nonostante Lugano e Ambrì non scenderanno in pista, si disputeranno alcune sfide del...
18.02.2020
Sport

Omar Wicht "Bisogna dire la verità ai giovani"

Lugano - Ho sempre avuto una forte sensibilità, nei confronti dei nostri anziani  e sopratutto, essendo padre dei nostri giovani. In questi ultim...
18.02.2020
Opinioni

"A Lugano ci vogliono più postazioni per la raccolta differenziata dei rifiuti"

Oggi incontriamo Samuele Berta, candidato al Consiglio comunale di Lugano che il prossimo 5 aprile cercherà di essere fra gli eletti al legislativo della citt&agra...
17.02.2020
Ticino