Sport, 12 agosto 2018

Lugano, così fa male! Ma non è tutto da buttare…

Il bicchiere, dopo il pareggio maturato contro il GC, lo si può vedere sia mezzo pieno che mezzo vuoto. I bianconeri hanno mostrato tante belle cose, peccato che quei due errori siano costati tantissimo

LUGANO – Minuto 95 della sfida tra Lugano e GC, pochi secondi al triplice fischio finale: i tigurini hanno a disposizione l’ultimo calcio d’angolo del match. Il pallone, messo in area in maniera pericolosa e infima, finisce sulla testa di Cvetkovic che fredda non solo Baumann, ma l’intero Cornaredo. Le Cavallette, così, ieri sera sono riuscite a rimontare un doppio svantaggio e chiudere sul 2-2 in casa del Lugano. Una doccia fredda per i bianconeri che, a essere onesti, avrebbero meritato di vincere la partita a mani basse.

Sì perché i ragazzi di Abascal hanno mostrato idee di gioco, movimenti interessanti, trame tali da mettere nell’angolo il GC. Ceesay ha dimostrato ancora una volta i progressi fatti, tanto da trasformarsi in un rapace d’area di rigore, sfruttando anche le sue doti di velocista: lanciato in contropiede diventa quasi intrattabile. Il centrocampo ha dato una gran mano, nonostante un Vecsei che a volte vive nel limbo del “vorrei e potrei ma non faccio” – l’ungherese ha fisico e qualità, ma a volte si perde via – e un Abedini che, oltre a soffrire le palle alte, in alcune circostanze perde palloni sanguinosi. Sabbatini, da capitano qual è, è in grado di prendere le redini in mano e di guidare una squadra che può sfruttare le corse e il carattere di un Masciangelo che sta confermando quanto di buono si diceva di lui nella vicina penisola.

L’attacco ha dato segni di risveglio: sia
in fase offensiva che in quella di contenimento, col lavoro di Crnigoj e l’inventiva di Junior, i bianconeri hanno dato vita a un match interessante e intenso, finalizzando al meglio il gioco con i guizzi di Ceesay. E allora, vi chiederete, come ha fatto il Lugano a non portare a casa il risultato pieno?

La risposta è semplice: il calcio è strano, è imprevedibile, e due piccoli errori difensivi sono costati caro. L’assenza di Sulmoni e di un giocatore di esperienza ha fatto il resto. I cambi di Abascal, forse, hanno condizionato ancora di più il risultato, mettendo sotto pressione il reparto arretrato che nell’ultimo quarto d’ora si è fatto bucare due volte, con gol quasi in fotocopia, dalla fisicità dei tigurini; eppure il tecnico, anche a fine partita, ha mostrato doti tattiche importanti.

La lettura del match, ascoltando le sue parole, è stata anche logica e intelligente, vista la necessità di coprire le sfuriate delle Cavallette – che erano passate a tre in attacco – e le difficoltà palesate non solo dai centrali difensivi, ma anche da Abedini. Ovviamente il risultato gli dà torto e risulta facile dire che i suoi cambi siano stati sbagliati e abbiano portato al 2-2, ma dall’altro lato sarebbe anche sbagliato addebitare tutte le colpe sul giovane allenatore che sta provando a dare un gioco, un’idea e un carattere a una squadra che di gioco ne ha mostrato poco nell’ultimo anno…

Guarda anche 

Lugano, 5 passi verso l'obiettivo

LUGANO - Alla fine a decidere è stato il rigore di Ruotsalainen e il Lugano colleziona la sua quarta vittoria consecutiva. La classifica sorride, perché...
25.02.2024
Sport

Condannato a un anno di carcere il richiedente l'asilo che abusò di una ragazza su un treno

Il richiedente l’asilo che lo scorso ottobre era stato arrestato con l’accusa di aver abusato sessualmente di una giovane su un treno regionale tra Lugan...
24.02.2024
Ticino

GALLERY – “Ti invidiamo….”

TORINO (Italia) – Lei incanta sui social con la sua bellezza e sensualità, lui sui campi di Serie A – dopo un esordio da urlo da 17enne, fatica a trova...
25.02.2024
Sport

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto