Sport, 13 luglio 2018

La Federazione fa “mea culpa” sui doppi passaporti

“Alcuni errori sono stati commessi”, ha spiegato il presidente Gilliéron

BERNA – Ha fatto discutere, anche troppo, il caso legato alle Aquile di Xhaka e Shaqiri. Il tema dei giocatori con i doppi passaporti ha sollevato un polverone, anche a causa delle dichiarazioni di Mischier, e così la ASF ha preso posizione chiedendo pubblicamente scusa.

“Ci dispiace molto che le cittadine ed i cittadini con doppia nazionalità si siano sentiti discreditati e rinnegati dopo un’intervista del nostro segretario generale - ha spiegato Peter Gilliéron, presidente dell’ASF - L’integrazione e lo sviluppo di tutte le calciatrici ed i calciatori, indipendentemente dalla loro provenienza e nazionalità, sono principi fondamentali della Federazione”.

All’interno del comunicato, inoltre, Gilliéron ha sottolineato gli errori commessi: “Ci sono voluti alcuni giorni per capire e analizzare l’accaduto. Nelle prossime settimane svolgeremo un’analisi in tutti gli ambiti. Nel contempo esamineremo anche la distribuzione delle cariche e le rispettive competenze”.

Guarda anche 

Lugano: Novoselskyi alza bandiera bianca!

LUGANO - Tante chiacchiere per nulla, verrebbe da dire, anche se in realtà non è così. Ma alla fine di tutto il succo del discorso resta uno: l&rsquo...
25.06.2019
Sport

Svizzera-Lugano-Zugo: Hofmann si racconta. “Ero quasi convinto di restare in bianconero”

MACOLIN – 30 gol e 21 assist in stagione regolare, 2 gol e 2 assist nei playoff. Sono numeri pesanti quelli che Gregory Hofmann si è lasciato alle spalle e c...
25.06.2019
Sport

Lugano, -1 al closing. Renzetti: “Sono sereno, ma da un momento all'altro…”

LUGANO – Sembra ormai una lunga telenovela, fatta di sguardi, ammiccamenti, ripensamenti, di passi in avanti e di brusche fermate. Ormai non resta, quasi, che aspet...
24.06.2019
Sport

FC Lugano: “Sono molto preoccupato, bisognava chiudere prima”

LUGANO - Closing, ossia la messa a punto di una operazione d’acquisto... A Lugano, versante calcio, non si parla d’altro. Detta in poche parole: Leonid Novose...
24.06.2019
Sport