Sport, 13 luglio 2018

La Federazione fa “mea culpa” sui doppi passaporti

“Alcuni errori sono stati commessi”, ha spiegato il presidente Gilliéron

BERNA – Ha fatto discutere, anche troppo, il caso legato alle Aquile di Xhaka e Shaqiri. Il tema dei giocatori con i doppi passaporti ha sollevato un polverone, anche a causa delle dichiarazioni di Mischier, e così la ASF ha preso posizione chiedendo pubblicamente scusa.

“Ci dispiace molto che le cittadine ed i cittadini con doppia nazionalità si siano sentiti discreditati e rinnegati dopo un’intervista del nostro segretario generale - ha spiegato Peter Gilliéron, presidente dell’ASF - L’integrazione e lo sviluppo di tutte le calciatrici ed i calciatori, indipendentemente dalla loro provenienza e nazionalità, sono principi fondamentali della Federazione”.

All’interno del comunicato, inoltre, Gilliéron ha sottolineato gli errori commessi: “Ci sono voluti alcuni giorni per capire e analizzare l’accaduto. Nelle prossime settimane svolgeremo un’analisi in tutti gli ambiti. Nel contempo esamineremo anche la distribuzione delle cariche e le rispettive competenze”.

Guarda anche 

31° Laboratorio Internazionale del Teatro delle Radici

Strutturato come un incontro di formazione e di ricerca teatrale, questo progetto, anno dopo anno, ha accolto numerosi attori, registi, artisti che desideravano avvici...
15.08.2019
Ticino

Svizzera, l’hockey riempie il cuore: per calcio e tennis non c’è gloria

LUGANO – Che l’hockey fosse lo sport nazionale per antonomasia lo si sapeva, che per gli altri sport non ci fosse praticamente storia, però era diffici...
04.08.2019
Sport

L’ex Lugano Mariani “trova l’America”… a Dubai

DUBAI (Emirati Arabi Uniti) – Due anni vissuti con la maglia del Lugano sulle spalle, due anni contraddistinti da 13 reti in bianconero e 16 assist in campionato, D...
01.08.2019
Sport

SONDAGGIO – 1° Agosto, orgoglio svizzero: quale nazionale vi rende più fieri?

LUGANO – Oggi, 1° agosto, non è una data come altre per la Svizzera, per gli amanti del nostro Paese, per tutti noi che abbiamo la bandiera rossocrociata...
01.08.2019
Sport