Svizzera, 04 luglio 2018

Gli svizzeri danno i voti ai Consiglieri federali, nessuno raggiunge la sufficienza

In un sondaggio effettuato da Tamedia e pubblicato ieri da 20minuten si chiedeva alle persone interpellate, in tutto 14'851 persone, di giudicare il lavoro dei singoli Consiglieri federali con una nota che va dal 1 al 6. E i risultati, come si può vedere nella foto, non sono certo esaltanti per i ministri svizzeri, dei quali nessuno raggiunge la sufficienza, ossia il voto 4. Il più vicino ad arrivarci, e quindi quello più apprezzato da chi ha partecipato al sondaggio, è il capo del Dipartimento dell'Interno Alain Berset, il quale arriva quasi alla sufficienza con un voto di 3,97. Al secondo posto troviamo Doris Leuthard del dipartimento dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazione, che riceve la nota 3,8. Sul podio c'è anche Ueli Maurer, che dirige il dipartimento delle finanze che arriva al terzo posto con il 3,7. Più sotto troviamo a pari merito Ignazio Cassis, ministro degli esteri, e Guy Parmelin del dipartimento della difesa e dello sport i quali ricevono entrambi 3,51. Nel caso di Cassis si nota uno scivolone da gennaio quando in un rilevamento simile riceveva ancora il 3,73. Appena sotto, e quindi al penultimo posto, si trova Simonetta Sommaruga, capo del Dipartimento di Giustizia, la quale si deve accontentare della nota 3,5. Nettamente staccato dagli altri, e quindi il meno apprezzato, vi è Johann Schneider-Ammann il quale arriva appena allo 3,09.

Interpellato per commentare i risultati il politologo Louis Perron ritiene il risultato di Berset, relativamente positivo specie se confrontato con quello dei suoi colleghi, sorprendente alla luce dei costi crescenti della sanità (Berset dirige anche il dipartimento della sanità) mentre spiega il peggioramento di Cassis con il fatto che durante l'ultimo sondaggio quest'ultimo godeva ancora di un'"aura di freschezza" in quanto le sue posizioni non erano ancora ben conosciute, mentre con il tempo il suo operato e le sue posizioni sono diventate più chiare e non sono piaciute alla gente, in particolare all'elettorato di destra e di sinistra. In generale, con una nota media di 3,52 si evince che l'operato del Consiglio federale non è giudicato positivamente dai cittadini svizzeri. Stando al sondaggio, coloro che sono maggiormente soddisfatti dal governo svizzero sono gli elettori dei partiti di centro mentre all'opposto vi sono gli elettori dell'UDC, dei quali solo il 20% giudica positivamente il lavoro svolto dal Consiglio federale.

(Fonte e foto: 20minuten)

Guarda anche 

"Il contratto normale di lavoro per il personale domestico verrà rinnovato?"

È intenzione del Consiglio federale di prolungare ulteriormente l'ordinanza sul contratto normale di lavoro (CNL) per il personale domestico? Lo chiede il Cons...
09.12.2019
Svizzera

Elezioni del governo svizzero, rituale democratico con un pizzico di oligarchia

Le elezioni del governo svizzero seguono una procedura usata nei Rotary Club, ossia completano il proprio organico integrando un nuovo membro, scelto secondo regole propr...
06.12.2019
Svizzera

Quasi uno svizzero su due non ha fiducia nel Consiglio federale, secondo un sondaggio

La fiducia degli svizzeri nelle istituzioni politiche è notevolmente calata, secondo un'indagine condotta dall'istituto gfs.bern per conto di Credit Suisse...
05.12.2019
Svizzera

SONDAGGIO – Il Friborgo salva (forse) Kapanen: cosa fare con l’head coach?

LUGANO – Forse in casa Lugano nessuno lo dirà, ma in tanti – Sami Kapanen  su tutti – martedì sera dopo la pesantissima vittoria di F...
05.12.2019
Sport