Svizzera, 04 luglio 2018

Gli svizzeri danno i voti ai Consiglieri federali, nessuno raggiunge la sufficienza

In un sondaggio effettuato da Tamedia e pubblicato ieri da 20minuten si chiedeva alle persone interpellate, in tutto 14'851 persone, di giudicare il lavoro dei singoli Consiglieri federali con una nota che va dal 1 al 6. E i risultati, come si può vedere nella foto, non sono certo esaltanti per i ministri svizzeri, dei quali nessuno raggiunge la sufficienza, ossia il voto 4. Il più vicino ad arrivarci, e quindi quello più apprezzato da chi ha partecipato al sondaggio, è il capo del Dipartimento dell'Interno Alain Berset, il quale arriva quasi alla sufficienza con un voto di 3,97. Al secondo posto troviamo Doris Leuthard del dipartimento dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazione, che riceve la nota 3,8. Sul podio c'è anche Ueli Maurer, che dirige il dipartimento delle finanze che arriva al terzo posto con il 3,7. Più sotto troviamo a pari merito Ignazio Cassis, ministro degli esteri, e Guy Parmelin del dipartimento della difesa e dello sport i quali ricevono entrambi 3,51. Nel caso di Cassis si nota uno scivolone da gennaio quando in un rilevamento simile riceveva ancora il 3,73. Appena sotto, e quindi al penultimo posto, si trova Simonetta Sommaruga, capo del Dipartimento di Giustizia, la quale si deve accontentare della nota 3,5. Nettamente staccato dagli altri, e quindi il meno apprezzato, vi è Johann Schneider-Ammann il quale arriva appena allo 3,09.

Interpellato per commentare i risultati il politologo Louis Perron ritiene il risultato di Berset, relativamente positivo specie se confrontato con quello dei suoi colleghi, sorprendente alla luce dei costi crescenti della sanità (Berset dirige anche il dipartimento della sanità) mentre spiega il peggioramento di Cassis con il fatto che durante l'ultimo sondaggio quest'ultimo godeva ancora di un'"aura di freschezza" in quanto le sue posizioni non erano ancora ben conosciute, mentre con il tempo il suo operato e le sue posizioni sono diventate più chiare e non sono piaciute alla gente, in particolare all'elettorato di destra e di sinistra. In generale, con una nota media di 3,52 si evince che l'operato del Consiglio federale non è giudicato positivamente dai cittadini svizzeri. Stando al sondaggio, coloro che sono maggiormente soddisfatti dal governo svizzero sono gli elettori dei partiti di centro mentre all'opposto vi sono gli elettori dell'UDC, dei quali solo il 20% giudica positivamente il lavoro svolto dal Consiglio federale.

(Fonte e foto: 20minuten)

Guarda anche 

Sempre più voci critiche contro le misure del Consiglio federale

Dopo che diversi cantoni, associazioni e singoli esponenti politici si erano espressi criticamente sulle nuove misure anti-coronavirus paventate del Consiglio federale, g...
10.12.2020
Svizzera

"Vaccino anti-coronavirus: accelerare i tempi?"

Perchè gli svizzeri dovranno aspettare i primi mesi del prossimo anno per avere la disposizione il vaccino anti-coronavirus mentre questi sarà disponibile i...
02.12.2020
Svizzera

Greta Gysin attacca Gobbi ma fa un buco nell'acqua, "in Ticino solo espulsioni regolari"

La consigliera nazionale Greta Gysin (Verdi) è rimasta con il cerino in mano. La sua interpellanza sulle revoche di permessi per stranieri in Ticino, da lei ritenu...
20.11.2020
Ticino

Da domani mascherina in tutti gli spazi chiusi accessibili al pubblico, assembramenti ancora più limitati e raccomandato il telelavoro

Indossare una maschera sarà obbligatorio in tutti gli spazi pubblici chiusi della Svizzera a partire da lunedì per contrastare la diffusione del coronavirus...
18.10.2020
Svizzera