Svizzera, 26 marzo 2024

Condannato a 19 anni di carcere per aver seppellito un amico in una grotta

La Corte Suprema del Canton Argovia non ha riconosciuto l'irresponsabilità dell'imputato e ha confermato la pena detentiva dell'"assassino delle caverne", come viene chiamato dalla stampa svizzerotedesca. L'uomo dovrà quindi scontare 19 anni e due mesi in carcere per aver murato un suo amico, nell'aprile 2019, in una cavità situata sotto una roccia prima di abbandonarlo e lasciarlo morire (vedi articoli correlati).

Fu solo un anno dopo che degli escursionisti trovarono il corpo della vittima scomparsa. L'autore dell'omcidio aveva già tentato di uccidere l'amico, una settimana prima di seppellirlo vivo, tentando di spingerlo giù per un pendio mentre erano entrambi in gita in Ticino. La corte ha accettato il tentato omicidio, oltre all'omicidio, avvenuto lo scorso autunno. Lunedì l'avvocato ha contestato il tentato omicidio in appello.



Lunedì la Corte ha stabilito che l’imputato era effettivamente capace di discernimento e che sarebbe stata addirittura possibile una condanna all'ergastolo. "L'atto è difficile da eguagliare in termini di crudeltà", ha detto il giudice. Il giovane si è scusato e ha detto che si è pentito del suo atto che ancora non riesce a spiegare.

Guarda anche 

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

Ricercato dalla polizia, su Internet prende in giro la Svizzera: "Sono già tornato quattro volte"

Il tunisino Omir V. (nome di fantasia) è uno dei latitanti più ricercati della Svizzera. Mentre la polizia è alla ricerca di questo violento gi&agrav...
12.04.2024
Svizzera

Una madre a processo per l'omicidio delle due figlie

Una quarantenne rischia l'ergastolo per aver accoltellato le figlie nel gennaio 2021. Per il Ministero pubblico la donna ha commesso questo atto per vendicarsi del pa...
11.04.2024
Svizzera

La Corte europea per i diritti dell'uomo condanna la Svizzera per "inazione climatica"

Martedì la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato per la prima volta uno Stato, la Svizzera, per violazione della Convenzione sui diritti del...
09.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto