Sport, 17 dicembre 2023

HCL, quando la malasorte ci si mette…

Dopo gli infortuni di Carr e Granlund, anche Ruotsalainen rischia di doversi fermare

LUGANO – In effetti sembrava tutto calmo e sereno in casa Lugano. Superato un fine settembre/inizio ottobre da incubo, ritrovate le vittorie, le reti, le giocate e un certo equilibrio tra le varie linee, la situazione in casa bianconera sembrava aver preso una piega interessante. È vero, qualche sconfitta di troppo – decisamente evitabile – era ancora arrivata, ma guardando la situazione in classifica della truppa di Gianinazzi in questo momento, paragonandola a quella degli anni passati, ci sarebbe da sorridere. 

 
 
Basterebbe anche solo dare un’occhiata alla classifica marcatori per capire che il Lugano può contare su una linea – quella che è stata la prima linea per quasi un mese – da paura: Carr-Thürkauf-Joly. Un terzetto che ha seminato il panico su tutto il territorio nazionale per diverse settimane, prima di essere divisa per scelta tecnica per dare più consistenza anche alla seconda, quella formata prima da Granlund-Ruotsalainen-Fazzini. Spostato Granlund in prima, il suo connazionale è potuto ritornare a giostrare da ala, con Arcobello al centro e con Joly dall’altra parte: una mossa che ha dato subito i suoi frutti.
 
 
Nomi, quelli citati poco fa, non scritti a caso. Perché ancora una volta la malasorte non si è dimenticata dei bianconeri: prima ha colpito Carr – infortunatosi in allenamento e impossibilitato a tornare in pista fino a metà febbraio – poi ha preso di mira Granlund – la sua stagione si è già conclusa – e poi, come se non bastasse, se l’è presa anche con Ruotsalainen. Proprio ora che l’ex Kloten aveva trovato la sua dimensione, iniziando a timbrare il cartellino con regolarità, un infortunio fisico patito in nazionale tiene col fiato sospeso tutto l’ambiente bianconero.
 
 
Ingaggiato fino a fine stagione Quenneville, Domenichelli rischia di dover tornare pesantemente sul mercato già nelle prossime ore, non solo per sostituire Granlund, ma anche il suo connazionale Ruotsalainen. Certo, i controlli del caso verranno fatti domani – e finché non arriverà nessuna notizia negativa c’è speranza – ma i post social anche della presidente Vicky Mantegazza non lasciano tranquilli. Quel “Get well soon” apparso come didascalia in una storia di Instagram a una foto del finnico, non mette certo serenità… non solo perché con nuovi innesti in rosa Gianinazzi dovrà trovare e creare nuovi equilibri, ma anche perché siamo a dicembre e sul mercato trovare pezzi da 90 non è certo facile.
 
 
Insomma, sembrava tutto troppo bello dalle parti della Cornèr Arena. E invece ora tutta la società e la squadra sono chiamati nuovamente a un compito non facile.

Guarda anche 

Lugano, arriva il GC. E l’Inter fa ben sperare

LUGANO – È un Lugano che punta in alto, che sogna in grande e che ha voglia di far vivere un’altra stagione indimenticabile ai propri tifosi, quello ch...
19.07.2024
Sport

La maledizione continua: canadesi a secco da 31 anni

LUGANO - Si è trattenuto il fiato in Canada settimana scorsa. In tutto il Paese, da Vancouver a Montréal, dall’Oceano Pacifico a quello Atlantico...
02.07.2024
Sport

"La ristrutturazione del Dog Park è una priorità per i luganesi"

Una mozione di Christian Tresoldi, consigliere comunale della Lega dei Ticinesi, chiede al Municipio di ristrutturare il Dog Park di Pregassona. “La città di...
26.06.2024
Ticino

Nuovo presidente e cassiera per la Lega di Lugano

Giovedì scorso si è tenuta presso la sala del Consiglio Comunale l'assemblea dell'associazione Lega Lugano. All'ordine del giorno, oltre all'...
18.06.2024
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto