Sport, 03 dicembre 2023

Lugano, prima il derby poi il KO di Losanna. L'Ambrì pare essersi fermato

Serata negativa per le ticinesi, entrambe battute nettamente dai vodesi e dallo Zugo

LUGANO - Il terzo derby stagionale, andato in scena venerdì, non ha avuto praticamente storia. Il Lugano ha decisamente annientato l’Ambrì sotto le volte della Cornèr Arena, mettendo in evidenza sia il gioco offensivo e difensivo della truppa di Gianinazzi, sia le difficoltà che in questo momento Cereda e i suoi stanno attraversando. Il 5-0 rifilato dai bianconeri ai leventinesi non ammette repliche, anche perché Carr e compagni hanno stritolato nella loro morsa i cugini biancoblù dal primo all’ultimo minuto del match. 

 
 
Di conseguenza c’era molta attesa per decifrare il post derby, ovvero come entrambe le formazioni avrebbero assorbito e scaricato le tossine del terzo incrocio diretto stagionale. Avrebbe confermato il Lugano il suo buon momento e la netta vittoria sui leventinesi del venerdì sera? Si sarebbe, per contro, riscattato l’Ambrì Piotta dopo la scoppola della Corner Arena? Ebbene, le risposte sono state piuttosto deludenti: le due squadre ticinesi sono uscite infatti sconfitte. I bianconeri in quel di Losanna, i biancoblù nella sfida interna contro lo Zugo leader del torneo.


Una serata, insomma, amara, soprattutto per la squadra di Luca Cereda che colleziona la sua quinta battuta d’arresto consecutiva e chiude il secondo week end senza punto alcuno. Ancora senza Heed e Bürgler, le cui assenze si sono fatte sentire, i padroni di casa sono andati sotto quasi subito (rete di Herzog al quarto minuto) ma hanno se non altro ritrovato lo spirito di squadra ed un gioco più solido e meno arrendevole rispetto al derby. Così Pestoni ha pareggiato a metà primo tempo. La partita ha vissuto poi su un sostanziale equilibrio sin quando a pochi secondi dalla seconda sirena Michaelis ha segnato la rete dell’1-2. Un gol che proprio non ci voleva. Nel terzo finale i leventinesi ci hanno provato ma alla fine lo Zugo ha fatto valere una miglior qualità.


Niente da fare nemmeno per il Lugano. La squadra, bella, vivace e aggressiva contro l’Ambrì, a Losanna non ha saputo ripetersi, perdendo la terza partita su tre contro i romandi. La rete di Arcobello in apertura ha illuso un po’ tutti. Ma non ha certamente intimorito la squadra di casa, che non ha mollato di un centimetro e nel secondo tempo ha ribaltato il risultato in soli dieci minuti grazie alle reti di Fuchs, Riat e Jäger. Nel periodo conclusivo i bianconeri hanno preso in mano le redini del confronto ma Pasche ha abbassato la guardia e per gli attaccanti ticinesi non c’è stato nulla da fare. Anzi: è stato ancora il Losanna, grazie a Rochette, a segnare la quarta segnatura che ha, di fatto, chiuso il confronto.


Di lavoro ce n’è ancora, e molto anche per Koskinen (ieri preferito a Schlegel) e soci.

Guarda anche 

Lugano, 5 passi verso l'obiettivo

LUGANO - Alla fine a decidere è stato il rigore di Ruotsalainen e il Lugano colleziona la sua quarta vittoria consecutiva. La classifica sorride, perché...
25.02.2024
Sport

Condannato a un anno di carcere il richiedente l'asilo che abusò di una ragazza su un treno

Il richiedente l’asilo che lo scorso ottobre era stato arrestato con l’accusa di aver abusato sessualmente di una giovane su un treno regionale tra Lugan...
24.02.2024
Ticino

“Da attaccante a portiere: per la passione si fa tutto!”

LUGANO - Andrea Maksimovic (29 anni) è uno dei tanti giocatori cresciuti in casa Lugano Sharks. Dopo una pausa di un paio di anni per motivi pr...
23.02.2024
Sport

Ginevra, appuntamento con la storia

GINEVRA – I bagordi, la gioia e i festeggiamenti per il titolo svizzero conquistato la scorsa primavera sembrano lontani, sembrano un po’ offuscati, visto qua...
20.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto