Svizzera, 01 ottobre 2023

Degli appassionati di aviazione vogliono salvare l'ultimo jumbo jet di SwissAir

In mezzo al deserto dello stato americano dell'Arizona da anni è parcheggiato un Boeing 747-200 da 172 tonnellate. Un jumbo jet strettamente legato alla storia dell'aviazione svizzera. L'aereo, ora dipinto di bianco, un tempo era chiamato "Genève" ed era il primo jumbo jet della defunta Swissair. Dal 29 gennaio 1971 l'aereo fece il giro del mondo per Swissair.

Ora degli appassionati di aviazione vogliono “salvare” l'aereo in quanto si tratta dell'ultimo 747 ancora esistente dell'era Swissair. Tutti gli altri aerei ex Swissair hanno avuto un incidente o sono già stati demoliti.

L'idea ha suscitato entusiasmo, come testimonia il numero di commenti sui media e nei social media. Ma gli interessati si sono posti due domande cruciali. Dove dovrebbe andare l'aereo? E chi dovrebbe pagare il trasferimento in Svizzera?



Rimettere l'aereo in condizione di poter volare sembra proibitivo dal punto di vista dei costi e della logistica, e per gli appassionati l'idea più sensata è quella di preservare l'aereo per essere visitato a terra, per esempio come pezzo da museo.

Il 747-200 misura 71 metri di lunghezza, 60 metri di larghezza e 19 metri di altezza ed è uno degli aerei di linea più grandi mai costruiti. Chi avrebbe spazio e interesse per tenerlo?

Gli appassionati di aviazione citano spesso l'aeroporto di Ginevra come potenziale sede espositiva, dopo tutto l'aereo portava il nome della città. Tuttavia, l'aeroporto, interpellato dai media, ha affermato che sarebbe difficile per l’aeroporto ospitare permanentemente un aereo del genere. Il motivo è che lo spazio è già molto limitato.

Altri citano come possibilità anche l'aeroporto di Dübendorf, luogo altamente simbolico dal momento che Swissair cominciò a volare da quella località quando fu fondata nel 1931.

Guarda anche 

La madre accusata di aver ucciso la figlia di 8 anni condannata all'ergastolo

La madre residente nel canton Berna accusata di aver ucciso la figlia di 8 anni passerà il resto della sua vita in carcere. "Ci auguriamo che questa bambina a...
14.06.2024
Svizzera

"Il franco forte è una benedizione per i consumatori"

Il franco forte è una maledizione o una benedizione? Una questione che da tempo tormenta economisti e cittadini comuni. Per cercare di rispondere a tale domanda il...
14.06.2024
Svizzera

Il Canton Berna introduce per primo la carta di pagamento per richiedenti l'asilo

Il Canton Berna potrebbe essere il primo cantone a introdurre un sistema di carte di pagamento per i richiedenti l’asilo. Il Gran Consiglio bernese ha infatti ap...
14.06.2024
Svizzera

"Adeguare gli assegni familiari dei frontalieri al costo della vita italiano"

Una mozione del Consigliere nazionale Lorenzo Quadri chiede di adeguare gli assegni familiari dei frontalieri al costo della vita italiano.. “Il differenziale tr...
13.06.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto