Opinioni, 15 settembre 2023

Alberti: "Abbiamo bisogno di un miglior servizio FFS"

La drammatica situazione dei collegamenti autostradali e ferroviari, interrotti sull’asse del Gottardo,
determina una serie di problemi per il Ticino e per i ticinesi.
 
La sospensione a tempo indeterminato del trasporto passeggeri sulla linea Alptransit e la chiusura
del tunnel autostradale sono l’espressione delle fragilità dei collegamenti fra nord e sud della
Svizzera.
 
Due incidenti maggiori nello stesso periodo non sono solo la classica tempesta perfetta e devono
indurre ad una riflessione a 360 gradi sulla necessità di almeno un collegamento stabile e sicuro.
Ciò non solo per i danni che ciò causa all’economia ticinese ed ai rifornimenti al nostro Cantone, ma
anche e soprattutto per le persone, per i viaggiatori, per chi attraversa le Alpi per lavoro, studio, per
assolvere al servizio militare.

 
Il servizio eufemisticamente non ottimale che le FFS offrono al Ticino sta ora toccando insufficienze
che non possono essere tollerate oltre. Pur comprendendo i danni arrecati al tunnel di base dal noto
deragliamento, pur comprendendo che per lo meno i passeggeri possono far capo alla vecchia linea
del Gottardo, vi è da rimarcare una serie di altre panne che si sommano ad una situazione già di per
sé complessa.
 
Non è possibile, ad esempio, che spesso (sempre più spesso) il sistema di acquisto dei biglietti vada
in tilt.
 
L’ultima volta è stato il giorno stesso della chiusura improvvisa del tunnel autostradale e ciò ha
causato un caos assoluto per chi desiderava o doveva varcare il Gottardo.
 
Il disservizio di FFS si protrae ormai da molto tempo con treni sovraffollati, insufficiente previsione
di convogli nei momenti di punta, ritardi, guasti. Di questa insoddisfazione ticinese il Cantone deve
farsi portavoce presso le FFS stesse ma anche presso il Consiglio federale.
 
Per questi motivi chiedo al Consiglio di Stato quanto segue:
1. farsi portavoce del malcontento ticinese nei confronti delle FFS,
2. chiedere una tempistica concreta in merito alla riapertura completa del tunnel di base così che
i ticinesi e le aziende possano pianificare il periodo in attesa del ripristino della normalità,
3. chiedere che le FFS si risolvano ad offrire un servizio di qualità al passo con i tempi e le esigenze
dei passeggeri e dei trasportatori di merci,
4. chiedere garanzie sulla concretizzazione delle necessarie opere di manutenzione sia nel tunnel
autostradale, sia nel tunnel di base.
 
Per il Gruppo Lega dei ticinesi
Eolo Alberti

Guarda anche 

Mercato del lavoro ticinese: ma dove vive il Consiglio federale?

Come da copione, il Consiglio federale non vuole sentir parlare di clausole di salvaguardia a tutela del mercato del lavoro ticinese devastato dal frontalierato. Si rico...
18.02.2024
Opinioni

Bisogna essere onesti: sì alla 13esima AVS

In un momento cruciale per la solidarietà sociale e la sicurezza finanziaria dei cittadini svizzeri, l'approvazione della 13esima Assicurazione Vecchiaia e ...
17.02.2024
Opinioni

Un SI convinto alla 13esima AVS!

I nostri anziani meritano una vecchiaia in cui non devono faticare per tirare la fine del mese e in cui, anzi, possono concedersi una vita dignitosa. Non devono essere in...
16.02.2024
Opinioni

Anche nel 2024 sarà caos asilo Sicurezza del Paese a rischio

Quest’anno, secondo la SEM, potrebbero arrivare in Svizzera addirittura 40mila finti rifugiati. Ringraziamo la partitocrazia spalancatrice di frontiere! Il cao...
12.02.2024
Opinioni

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto