Mondo, 14 settembre 2023

La Germania non accetta più richiedenti l'asilo provenienti dall'Italia

La Germania ha annunciato mercoledì che sospenderà l'accoglienza volontaria dei richiedenti asilo provenienti dall'Italia, prevista dagli accordi europei, a causa della "forte pressione migratoria" e del rifiuto di Roma di applicare gli stessi accordi. Il governo tedesco ha informato Roma della sua decisione "alla fine di agosto", ha detto un portavoce del Viminale.

Questa sospensione "fino a nuovo avviso" riguarda il "meccanismo volontario europeo di solidarietà" che organizza la ricollocazione dei richiedenti asilo dal Paese di arrivo nell'Ue verso altri Stati membri volontari, al fine di alleviare Stati come l'Italia o la Grecia, Paesi di arrivo di molti migranti.

Berlino giustifica questa decisione con "l'attuale forte pressione migratoria verso la Germania" nonché "la persistente sospensione dei trasferimenti da Dublino da parte di alcuni Stati membri", tra cui l'Italia, che "rafforza le grandi sfide per la Germania in termini di capacità di accoglienza e di alloggio.



Il regolamento di Dublino in teoria prevede che sia il Paese di arrivo del migrante nell'Ue a trattare la sua domanda di asilo. Tuttavia, come riferisce il quotidiano tedesco Die Welt, il governo italiano di Giorgia Meloni non accoglie più i richiedenti asilo trasferiti da altri paesi, avendo indicato nel dicembre 2022 ai suoi partner che il paese non aveva più la capacità di un'accoglienza sufficiente. .

"Su oltre 12'400 richieste di sostegno presentate all'Italia quest'anno fino alla fine di agosto, finora sono stati effettuati 10 trasferimenti", ha confermato Maximilian Kall, portavoce del ministero, durante una conferenza stampa del governo. Nell’ambito del meccanismo di ricollocazione volontaria, la Germania ha finora accettato il trasferimento di 1'700 richiedenti asilo arrivati ​​nell’Europa meridionale, sui 3'500 persone che si era impegnata ad accogliere.

Guarda anche 

Sfratta gli inquilini per affittare allo Stato che alloggerà richiedenti l'asilo

Negli ultimi mesi gli inquilini della Inselstrasse 62-66 a Basilea hanno visto disdire i loro contratti di locazione in vista di un'importante ristrutturazione dell&#...
29.05.2024
Svizzera

"La Svizzera applichi il modello Ruanda del Regno Unito"

La Svizzera deve applicare il “modello Ruanda”, recentemente messo in pratica dal Regno Unito. È quanto chiede una mozione del Consigliere nazionale de...
28.05.2024
Svizzera

Presentata un'iniziativa "per la protezione delle frontiere", per controlli ai confini e asilo più severo

L'UDC, come già aveva annunciato, ha lanciato sabato l'iniziativa popolare “Stop agli abusi sull'asilo”. Il partito ritiene che la Svizzera...
26.05.2024
Svizzera

Dai Svizzera, c’è di che “vendicarsi”

OSTRAVA (Rep. Ceca) – Ora c’è da fare sul serio. Ora non è ammesso il benché minimo errore. Ora ogni dettaglio conta e ogni sfida diventa...
23.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto