Sport, 31 ottobre 2022

Muore l’ex capo curva. Gli ultras minacciano e cacciano i bambini dallo stadio

È quanto avvenuto sabato sera a Milano durante Inter-Sampdoria. Famiglie con bambini in lacrime costretti a uscire dallo stadio

MILANO (Italia) – È esplosa la polemica sui social per quanto avvenuto sabato sera a San Siro, specificatamente in Curva Nord (covo del tifo caldo dell’Inter), quando gli ultras nerazzurri hanno deciso di abbandonare il loro settore dopo che era circolata la notizia della morte dello storico capo ultrà, Vittorio Boiocchi, in un agguato a Milano. Stando a diverse testimonianze, i gruppi organizzati hanno costretto anche i semplici tifosi ad abbandonare gli spalti: diverse famiglie, con i bambini in lacrime, sono stati costretti con minacce e violenze a seguire le diretti degli ultras.
 
 
"La curva nord ha obbligato tutti i tifosi li presenti, donne e bambini compresi, a lasciare la curva con urla e spintoni, ho pagato il biglietto per vedere il primo tempo nel secondo verde e metà del secondo nel terzo verde, un comportamento indecente da parte dei capi ultrà", recita una delle tante denunce che si possono leggere sui social. "Ci stanno costringendo con le minacce a uscire, un padre picchiato con la bambina, gente che ha fatto 600 km costretta a tornare a casa", spiega un’altra testimonianza. 

 
 
Mentre la società meneghina sta pensando a un rimborso per coloro che si trovavano in Curva Nord e sono stati costretti ad abbandonare lo stadio, le critiche hanno preso di mira anche le forze dell’ordine che non hanno fatto nulla per evitare quanto avvenuto.

Guarda anche 

”Il 27% dei ragazzi ansioso e perso senza social”

MILANO (Italia) – Un rapporto davvero inquietante quello elaborato da ‘Telefono Azzurro’ in merito alla dipendenza dei giovani da internet: il 27% senza...
07.02.2023
Magazine

"Ideologia gender a scuola, cosa ne pensa il DECS?"

La scorsa domenica il Mattino della Domenica ha segnalato che durante un esercizio di tedesco in una classe di seconda media del cantone una docente, ha utilizzato, una c...
07.02.2023
Ticino

Massaggi troppo osè per curare l'emicrania, medico perde la licenza

Una giovane di 19 anni è recata dal suo medico di famiglia a Winterthur (ZH) per un mal di testa, questi ha cercato di "curarla" con un massaggio del ...
23.12.2022
Svizzera

"All’UE contributi di coesione 'costanti'"?

Lo scorso 12 ottobre a Bruxelles, in occasione del quinto round di colloqui esplorativi con l’UE, la Segretaria di Stato Livia Leu ha dichiarato che la Svizzera &ld...
14.12.2022
Svizzera