Sport, 03 ottobre 2022

Capitan Sabbatini fa splendere il sereno su Cornaredo

Al quarto tentativo il Lugano ha trovato il primo sigillo casalingo nonostante le assenze di peso

LUGANO – La quarta è stata quella buona. La quarta partita casalinga ha finalmente sorriso al Lugano che fin qui in campionato era riuscito a vincere solo in trasferta; i bianconeri si sono regalati un successo importante tra le mura amiche fermando la capolista Servette imponendosi per 1-0 grazie al sigillo di capitan Sabbatini. Non è stata una partita che resterà nella storia, con poche occasioni su entrambi i fronti, ma alla fine contavano soltanto i 3 punti in casa Lugano.
 
 
Anche perché Croci-Torti ha dovuto fare a meno della vivacità di Bottani e delle reti di Celar, entrambi ai box, ma alla fine se Aliseda avesse messo a referto il 2-0 al 67’, i 3'000 presenti a Cornaredo si sarebbero evitati anche il brivido finale col salvataggio di testa di Daprelà. 

 
 
La partita disputata sulle rive del Ceresio non ha raccontato molto, anche perché come detto di occasioni se ne sono viste pochine, ma in ogni caso il Lugano ha mostrato buone qualità di palleggio e buona sostanza fisica, riuscendo a imbrigliare i ginevrini che erano giunti in Ticino sulle ali dell’entusiasmo date dalle 3 vittorie consecutive incamerate prima della pausa. Poche distrazioni, che spesso erano risultate decisive nelle precedenti uscite stagionali, e concentrazione per 90’: i bianconeri hanno trovato la chiave di volta?

Guarda anche 

Lugano straripante, ma l’YB ha le mani sul titolo

LUGANO – A ripensare alle sconfitte casalinghe rimediate contro lo Stade Lausanne e contro il San Gallo, al pareggio in casa del Winterthur, ci sarebbe da mangiarsi...
17.05.2024
Sport

“Si anticipi la costruzione del nuovo asilo di Lugano”

La realizzazione di un nuovo asilo nido a Lugano deve avvenire al più presto. Ne sono convinti un gruppo di consiglieri comunali della Lega dei Ticinesi (Andrea Sa...
14.05.2024
Ticino

Amoura e il Sain-Gilloise riscrivono la storia

BRUXELLES (Belgio) – La scorsa estate, durante il playoff di Europa League, aveva spezzato il sogno del Lugano di disputare la fase a girone della seconda competizi...
14.05.2024
Sport

I quattro moschettieri e la Francia dei “sogni”

LUGANO - Chiedete a un qualsiasi signore di oltre 60 anni che s’intenda di calcio qual è stato, secondo lui, il centrocampo più forte di tutti i ...
16.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto