Svizzera, 22 settembre 2022

Il servizio militare potrebbe diventare obbligatorio anche per le donne

Nel prossimo futuro le donne potrebbero essere obbligate a prestare servizio militare. Il Consiglio degli Stati ha infatti approvato tacitamente un rapporto sui problemi di organico nell'esercito e nella protezione civile, in cui il Consiglio federale ha evocato la possibilità di reclutare donne per soddisfare il bisogno di effettivi. Il Consiglio nazionale non ha ancora preso una decisione.

Werner Salzmann (UDC/BE), parlando a nome della commissione, ha affermato che l'esercito necessita di 140'000 soldati. "Ma questo numero può essere mantenuto solo per qualche altro anno. Tutto dovrebbe cambiare verso la fine del decennio, perché due gruppi di età saranno licenziati nel 2028 e nel 2029", ha spiegato. Anche nella protezione civile c'è preoccupazione perché il numero di membri è già al di sotto dei 72'000 richiesti, ha osservato Salzmann.



Per rimediare alla situazione, il Consiglio federale ha mantenuto due opzioni: quella di fondere il servizio civile e la protezione civile per formare una nuova entità; ma anche quella di rendere il servizio obbligatorio per le donne, raddoppiando così il personale. Tuttavia, è previsto anche un semplice obbligo per le donne di partecipare alla giornata informativa sull'obbligo di prestare servizio nell'esercito, come il Consiglio nazionale aveva già accettato in un postulato.

"Se dipendesse da me, la giornata di orientamento per le donne sarebbe già oggi obbligatoria. Sono convinta che questa sia una grande opportunità per attirare più donne volontarie nell'esercito", ha dichiarato Andrea Gmür-Schönenberger (Centro/LU), per la quale si tratta anche di una questione di parità. Anche sulla questione del servizio obbligatorio per le donne in base alle necessità, ha sostenuto l'idea: "È una questione di valore, non di numeri".

Guarda anche 

Un milite sospettato di aver abusato di una soldatessa al margine del WEF

Una serata in compagnia di un gruppo di militi presenti al World Economic Forum di Davos si sarebbe conclusa con un abuso sessuale. Come riporta il settimanale zurighese ...
03.02.2023
Svizzera

Fino a 5'000 militi per assicurare la sicurezza del WEF

Il World Economic Forum 2023 si terrà dal 16 al 20 gennaio a Davos (GR) e, come negli anni precedenti, l'Esercito svizzero partecipa alla sicurezza dell'ev...
10.01.2023
Svizzera

Baume-Schneider alla Giustizia, Rösti al DATEC

È stata resa nota la distribuzione dei dipartimenti dopo l'elezione della socialista giurassiana Elisabeth Baume-Schneider e dell'UDC bernese Albert Rö...
08.12.2022
Svizzera

Albert Rösti e Elisabeth Baume-Schneider eletti in Consiglio federale

Il bernese Albert Rösti e la giurassiana Elisabeth Baume-Schneider sono stati eletti quali successori dei consiglieri federali Ueli Maurer e Simonetta Sommaruga. Se ...
07.12.2022
Svizzera