Ticino, 19 settembre 2022

Condannata a 9 anni di carcere l'accoltellatrice della Manor, "è stato un atto terroristico"

La 29enne che aveva accoltellato due donne alla Manor di Lugano è stata condannata lunedì a nove anni di carcere e dovrà sottoporsi a una terapia. La donna non ha avuto "alcun rispetto per la vita umana" e "ha agito a sangue freddo, ha pianificato l'atto, ha deciso l'arma da usare e dove comprarla", ha detto il presidente della corte, Fiorenza Bergomini, leggendo il verdetto.

La salute mentale dell'imputato è stata al centro del processo presso il Tribunale penale federale di Bellinzona. La 29enne è stato processato per "ripetuti tentativi di omicidio" e violazione dell'articolo della legge che vieta i gruppi jihadisti Al-Qaeda e ISIS. In particolare, è stata accusata di aver agito con l'obiettivo di "commettere un atto terroristico" in nome dell'ISIS.



La difesa aveva fatto leva sul suo stato mentale per confutare il movente "terroristico" e aveva chiesto una condanna a 8 anni di carcere per "tentato duplice omicidio". Ma lunedì il giudice ha sottolineato che gli studi hanno dimostrato che non è insolito che i terroristi soffrano di stress o di problemi psichiatrici. "Non dobbiamo dimenticare che ci sono persone con disturbi psichiatrici che non appartengono a organizzazioni terroristiche, ma che sono considerate lupi solitari, quando si tratta di terrorismo", ha sottolineato.

La procuratrice Elisabetta Tizzoni, aveva chiesto una condanna a 14 anni di carcere e aveva chiesto che la pena fosse sospesa mentre l'imputato si sottoponeva a cure mediche in un istituto chiuso, mentre permane il rischio di recidiva. Secondo gli esperti chiamati a testimoniare, la donna soffre di un lieve ritardo mentale e di una forma di schizofrenia ed è a rischio di recidiva.

Guarda anche 

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Lugano, una ripartenza a tutto gas. L'Ambrì espugna Berna

LUGANO - Show alla Bossard Arena! Il Lugano annichilisce lo Zugo, terza forza del massimo campionato, e ritorna fra le prime sei in attesa del Davos, che oggi ospita...
18.02.2024
Sport

In assistenza e indebitato, non può ricevere il passaporto svizzero

Un cittadino iracheno, oggi 60enne, non potrà ricevere l'attinenza di Lugano, e quindi il passaporto svizzero, finchè non sanerà i debiti contrat...
17.02.2024
Ticino

Viene truffata due volte e finisce per essere condannata per riciclaggio

Una donna residente in Vallese è riuscita a farsi truffare due volte dalla stessa persona e, se ciò non fosse abbastanza, è finita per essere condann...
16.02.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto