Svizzera, 18 settembre 2022

Presto servirà la carta d'identità per accedere alla pornografia online?

Il Consiglio nazionale ha approvato una mozione di Nik Gugger (PEV/ZH) che chiede che per accedere a contenuti pornografici online sia necessario identificarsi per verificare l'età degli utenti. Gugger ritiene che "i fornitori di contenuti pornografici debbano finalmente essere ritenuti responsabili della protezione dei minorenni". Se si rifiutassero di farlo, i loro siti web non sarebbero più accessibili dai computer in Svizzera.

Una maggioranza di due terzi dei suoi colleghi del Consiglio nazionale, della sinistra e di parte dell'UDC, ha approvato la proposta. Si prevede che la questione sarà presto affrontata dal Consiglio degli Stati, riporta domenica la NZZ am Sonntag.

L'opposizione è più forte da parte del PLR. I Giovani Liberali stanno già pensando di indire un referendum se il progetto verrà adottato. Per il loro co-presidente Tobias Vögeli, "è evidente che ci sono troppi analfabeti
digitali in Parlamento" e ricorda che i contenuti pornografici sono accessibili anche attraverso altri canali, come Twitter o WhatsApp. Pertanto, "logicamente, l'identificazione dovrebbe essere richiesta ovunque".

Sottolinea che i fornitori possono facilmente aggirare i blocchi. Il Consiglio federale, che respinge la mozione, avanza le stesse argomentazioni. Un blocco efficace delle reti richiederebbe anche un'enorme quantità di controllo su Internet, che sarebbe contrario alla Costituzione, secondo Berna.


Anche la Società Digitale Svizzera si oppone al progetto del Partito Evangelico: "Richiedere dati personali altamente sensibili non è né pratico né sensato", afferma il direttore Erik Schönenberger. Questi dati potrebbero anche essere collegati alle preferenze sessuali e cadere nelle mani sbagliate, il che sarebbe completamente contrario alla protezione dei dati", sottolinea.

Guarda anche 

Il Consiglio nazionale fa marcia indietro sull'alleggerimento delle sanzioni del codice stradale

Dopo aver votato una seria di alleggerimenti sulle sanzioni del codice stradale negli scorsi mesi, il Consiglio nazionale fa ora parzialmente marcia indietro per paura...
30.06.2022
Svizzera

Gli stranieri nati in Svizzera non diventeranno automaticamente svizzeri

Gli stranieri nati in Svizzera non avranno diritto al passaporto svizzero al compimento della maggiore età. Il Consiglio nazionale ha respinto mercoledì, co...
16.06.2022
Svizzera

Per il Nazionale, i richiedenti l'asilo respinti e i clandestini devono poter lavorare e studiare

Il Consiglio nazionale ha approvato ieri due mozioni che mirano a permettere i richiedenti l'asilo in attesa di espulsione e coloro che soggiornano illegalmente in Sv...
09.06.2022
Svizzera

Al Consiglio Nazionale si torna a parlare di aiuti ai media

Due mesi dopo la bocciatura del pacchetto di aiuti ai media in votazione popolare, la Commissione delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale ha approvato, con 13 ...
06.04.2022
Svizzera