Sport, 04 settembre 2022

In trasferta il Lugano vola: battuti i campioni svizzeri

La squadra di Croci Torti rialza la testa. Decide la rete di Amoura in zona Cesarini

ZURIGO - Dopo aver perso in casa (inopinatamente) contro il San Gallo, il Lugano rialza la testa e vince sul campo dei campioni svizzeri dello Zurigo (1-2). Decide il talentuso Amoura in piena zona Cesarini. Minuto 90. Tre punti bene accetti, la terza vittoria consecutiva in trasferta. A livello di gioco, per la verità, i bianconeri hanno giocato al di sotto delle loro possibilità ma alla fine che conta è solo la vittoria. A fine gara capitan Sabbatini sprizzava gioia da tutti i pori: “ Abbiamo giocato un buon primo tempo ma poi alla lunga loro hanno preso il sopravvento. Noi abbiamo un po’ sofferto ma in fondo lo Zurigo si è fatto pericoloso solo in una circostanza”. 


STEFFEN: il neo acquisto Renato Steffen ha giocato dall’ inizio. Ma non solo: al quinto minuto ha messo a segno la sua prima rete in bianconero, regalando il primo parziale vantaggio degli ospiti. Bravo Haile-Selassie a liberarsi di due avversari e servire Celar in mezzo. Lo sloveno ha smarcato Steffen che non si è fatto pregare. Sembrava l’inizio di una serata trionfale ed invece non è andata esattamente così. Infatti, grazie a Tosin, lo Zurigo ha pareggiato venti minuti dopo. Tutto da rifare, con i bianconeri che non hanno però smesso di attaccare (ma invano). Clamoroso il
gol fallito da Celar prima della pausa.


AMOURA: nella ripresa i bianconeri hanno perso brillantezza e lo Zurigo ha cominciato a prendere in mano il pallino del gioco. Ma senza creare delle vere e proprie situazioni pericolose
(tranne una nel finale con Okita). Il Lugano, pur soffrendo, ha saputo resistere e, anzi, nel finale ha trovato la rete della vittoria grazie ad un colpo di testa di Amoura, ben servito da Valenzuela. 


CROCI TORTI: un bel sospiro di sollievo per il coach ticinese, che in settimana aveva ricevute delle critiche. Tre punti che riportano il Lugano in una zona di classifica più confacente alle sue possibilità e danno morale in vista dei prossimi impegni. Senza Ziegler, la difesa ha tenuto e con lei Saipi ha giocato una partita sicura. Da rivedere qualcosa a centrocampo e in attacco. 


APPELLO: a fine gara, sempre ai microfoni della TV di Stato, capitan Sabbatini ha voluto mandare un messaggio ai tifosi luganesi: “ Abbiamo bisogno di voi a Cornaredo. Siamo una buona squadra, talentuosa: il pubblico per noi è fondamentale soprattutto in casa”. Come dire: tifosi, sveglia!

Guarda anche 

Lugano da sogno: titolo nel mirino

ZURIGO - Il Lugano ha fatto un ritorno trionfale alla vittoria, sconfiggendo con determinazione il Grasshopper per 1-0 sul terreno degli avv...
14.04.2024
Sport

VIDEO – Reagisce alle offese: calciatore preso a frustate da un tifoso

ABU DHABI (Emirati Arabi Uniti) – Una roba da non crederci: Abderrazak Hamdallah, giocatore dell’Al-Ittihad è stato preso a frustate da un “tifos...
14.04.2024
Sport

Vive da sola in un appartamento sussidiato di 6 locali e il comune non può sfrattarla

In questi tempi di mancanza di alloggi c'è una persona che non ha problemi di spazio: una pensionata che abita sola a Zurigo in un appartamento di 6 locali fin...
13.04.2024
Svizzera

Va a vivere con l'uomo che aveva accoltellato

Era una relazione a dir poco burrascosa, quella tra due quarantenni zurighesi abituati a discussioni e litigi. Ma una sera di gennaio 2023 il litigio è andato ben ...
12.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto