Opinioni, 25 maggio 2022

La civica a scuola non deve diventare indottrinamento

Nella scorsa edizione del Mattino abbiamo potuto leggere di come in una scuola media del luganese un docente ha un metodo di insegnamento della civica tutto suo.

Insegnamento che, ovviamente, avviene attraverso delle informazioni tendenziose e anche sbagliate che screditano i partiti o i movimenti come la Lega dei Ticinesi.

Personalmente questa cosa mi ha proprio infastidito e la trovo inaccettabile. Mi pare una chiara forma di indottrinamento scolastica atta ad inculcare
il seguente concetto: la sinistra è un bene e la destra un male.

Sta a noi genitori controllare e denunciare episodi come questo. Mi sembra chiaro ora il perchè certi partiti di sinistra spingono il voto a partire dai 16 anni. Invece di concentrarsi sui livelli A e B, il Consigliere di Stato Bertoli farebbe bene a verificare che cose come queste non accadano più.

Andrea Sanvido
vice capo gruppo Lega Lugano


Guarda anche 

"Quali benefici per Lugano dalla riforma dell'imposta preventiva?"

La città di Lugano potrebbe beneficiare dalla riforma dell'imposta preventiva su cui si voterà il prossimo 25 settembre? È quello che chiedono...
25.08.2022
Ticino

"Sinistra buona, destra cattiva", per il governo "non è testo di riferimento". Robbiani: "Solita risposta da mena via"

Il libro scolastico criticato per aver dipinto la sinistra in modo positivo e la destra in modo negativo non sarebbe il "testo di riferimento" per l'inse...
02.07.2022
Ticino

"Chi ha deciso di usare quel testo tendenzioso per insegnare la civica?"

Il testo usato in molti istituti ticinesi per l'insegnamento della civica sarebbe "tendenzioso" e "discutibile". È quanto sostiene il granc...
07.06.2022
Ticino

Lugano e criptovalute, un'occasione per guardare al futuro con fiducia

La notizia data dal nostro sindaco è roboante, una di quelle che fa bene alla nostra città, che ci fa guardare avanti con ottimismo, nella speranza che gli ...
12.03.2022
Opinioni