Magazine, 05 maggio 2022

Varenyky al burro e pollo alla Kiev: quando a scuola il menù diventa ucraino

Dagli istituti d’infanzia, fino alle medie: gli alunni di Roma proveranno le specialità dell’Ucraina: un’iniziativa in nome dell’integrazione

ROMA (Italia) – Un menù speciale tutto dedicato all’Ucraina: è l’iniziativa partita a Roma nelle scuole comunali, a partire da quelle per l’infanzia alle medie, per agevolare l’integrazione delle bambine e dei bambini provenienti dal Paese in guerra e che da settimane hanno iniziato a frequentare le lezioni nelle scuole della capitale italiana.
 
 
I piatti principale sono i varenyky al burro (una specie di raviolo di pasta fresca a forma di mezza luna o triangolo) e pollo alla Kiev: due grandi classici della cucina ucraina che i bambini romani potranno provare.

 
 
Il menù ucraino, una tantum, farà tappa in tutti i municipi romani, seguendo un calendario già definito. Le specialità culinarie rientrano in “un menù speciale collegato a particolari progettualità a carattere didattico-educativo”, si legge nella circolare del Dipartimento Scuola del Campidoglio.
 
 
La comunicazione alle famiglie, con tanto di menù, è stata data alle famiglie da diversi giorni. Un menù per far sentire i piccoli profughi un po’ più a casa.

Guarda anche 

"Putin doveva rovesciare Zelensky, rimpiazzarlo con qualcuno per bene e andarsene"

Per l'ex premier italiano Silvio Berlusconi il presidente russo Vladimir Putin è stato "spinto" dal suo popolo e dal suo entourage a invadere l...
24.09.2022
Mondo

Ignazio Cassis incontra il ministro degli esteri russo a New York

"Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha incontrato il presidente svizzero Ignazio Cassis a margine della 77ª sessione dell'Assemblea generale de...
22.09.2022
Svizzera

Allievi vodesi "pedinati" sul tragitto casa-scuola con un microchip

Gli allievi di alcuni comuni vodesi nel tragitto casa-scuola dovranno indossare un badge elettronico che verificherà la loro presenza a bordo del bus scolastico...
24.08.2022
Svizzera

L’Unione svizzera degli imprenditori vuole prolungare lo Statuto S dei rifugiati ucraini

Più di 3'600 ucraini hanno già trovato lavoro in Svizzera dal loro arrivo. Tuttavia, la loro permanenza è legata allo Statuto S la cui validit&ag...
24.08.2022
Svizzera