Sport, 26 aprile 2022

L’urlo di Subiat: “Forza ragazzi!“

Finale di Coppa Svizzera: l'ex bomber bianconero pronto a sostenere la squadra del Crus

LUGANO - Scusi Nestor Subiat: ha visto Lugano-Lucerna?
Por Dios! - dice il bomber svizzero-argentino che nel 1993 vinse la Coppa con la maglia del Lugano - Come no? Che serata, che emozioni! E alla fine una grande gioia: bianconeri in finale. Mi sembrava di essere tornato indietro di 30 anni. E i giocatori sono stati davvero all'altezza del loro compito. 


In che cosa sono stati più bravi degli avversari? 
Direi che hanno saputo mantenere il controllo della partita anche quando la situazione si faceva difficile. Per due volte in vantaggio e per due volte raggiunti, sempre nel finale. Eppoi il capolavoro lo hanno compiuto ai calci di rigore. In ritardo di un gol sono riusciti a mantenere i nervi saldi e a ribaltare il risultato. Mi dispiace per Maric. Il suo errore poteva costare caro. Meno male che ci hanno pensato i suoi compagni.


Lei è un fan di Mattia Bottani.
Un talento come pochi in Svizzera. I suoi guizzi e le sue giocate sono destabilizzanti. Anche contro il Lucerna ha fatto la sua parte. Però… 



Però?
Prima della finalissima del 15 maggio verrò a Lugano a dargli alcuni consigli su come finalizzare le azioni (ride, ndr). Anche contro il Lucerna aveva una ghiotta occasione e non ha segnato. Scherzi a parte, Mattia ha classe da vendere ma gli manca cattiveria sotto porta. Avesse anche quella giocherebbe in un altro campionato. 


Serata magnifica, pubblico carico e Mattia Croci Torti tarantolato…
Non lo conosco, però vedo che trasmette una carica tremenda al gruppo. Ideale per sfide come quelle di Coppa. 


Cosa dovrà fare il Mister da qui al 15 maggio?
Mattia sa il fatto suo,non sono certo io che glielo debbo insegnare. Ricordo comunque che nel 1993 Karl Engel ci lasciò tranquilli, senza metterci troppa pressione addosso. Il resto lo fece il nostro preparatore atletico, il grande Giovanni Mauri, che ci mise in una condizione pazzesca. A proposito: l' altra sera ho visto alcuni bianconeri stanchi, senza benzina. La preparazione fisica ora diventa vitale. 


Un augurio alla squadra per finire.
Forza ragazzi! È arrivato il vostro momento. Dopo 30 anni è ora di tornare a vincerla questa benedetta Coppa.

M.A.

Guarda anche 

Si chiama Match of Week: si gioca la domenica sera

LUGANO - Il massimo campionato di hockey scatta il prossimo 14 settembre (e la regular season chiude il 4 marzo 2023): si parte con Lakers-Zurigo, una sorta di antip...
28.06.2022
Sport

“In casa Bellinzona tutto appare piuttosto nebuloso”

È fuori dal calcio che conta dal 2008, da quando portò il Bellinzona nella massima serie assieme a Marco Degennaro e Vladimir Petkovic e sfiorò la...
26.06.2022
Sport

Dopo la droga, gli abusi sulla compagna di vita

LUGANO - Fabio Macellari non è certo catalogabile in una ipotetica lista di campioni. Ma negli Anni Novanta del secolo scorso è stato indubbiamente uno...
24.06.2022
Sport

Alfio Molina: “Se sono bravi, ben vengano”

LUGANO - L’ex portiere del Lugano, il leggendario Alfio Molina, è curioso di vedere all’opera Mikko Koskinen il nuovo estremo difensore ...
21.06.2022
Sport