Svizzera, 08 marzo 2022

Per Cristoph Blocher riprendere le sanzioni alla Russia è stato un "atto di guerra"

"Coloro che partecipano alle sanzioni economiche sono dei belligeranti", ha detto Christoph Blocher in un'intervista alla Neue Zürcher Zeitung (NZZ). Secondo l'esponente dell'UDC, avendo aderito al campo delle sanzioni economiche contro la Russia, la Confederazione è "attualmente in guerra". Lunedì, Mosca ha pubblicato una lista di paesi "ostili" alla Russia, che include la Svizzera. 

Nell'intervista Blocher sostiene che la Svizzera non avrebbe dovuto riprendere le sanzioni alla Russia per continuare ad offrire i suoi buoni uffici. Questa opportunità sarebbe ora persa e lui è critico nei confronti dei consiglieri federali Ignazio Cassis e Viola Amherd, che parlano di un "cambio d'epoca", quando stanno solo nascondendo le loro debolezze. "Questa volta è stato deciso di unirsi alla guerra. Possiamo solo sperare che ciò non provochi troppi danni", ha aggiunto. 


Il tribuno zurighese ha poi espresso preoccupazioni simili all'"HandelsZeitung": "Le sanzioni economiche sono un'arma di guerra. Se la Svizzera si impadronisce di quest'arma di guerra, parteciperà alla guerra. È vero che la Svizzera rappresenta i valori occidentali: 'Ma non dobbiamo fare il maestro del mondo'", dice Blocher secondo cui "le azioni di parte della Svizzera neutrale non impediscono questa guerra, ma la prolungano". Qui critica anche il governo svizzero: "Mantenere la neutralità richiede molta forza interiore. Il Consiglio federale ne è privo" ha detto.

Guarda anche 

Una lettera della Svizzera alla NATO crea imbarazzo in parlamento

Una lettera firmata dagli ambasciatori di quattro paesi neutrali, tra cui la Svizzera, e che chiede una più stretta cooperazione con i paesi della NATO sta creando...
14.05.2024
Svizzera

Michele Guerra eletto nuovo presidente del Gran Consiglio

La seduta di Gran Consiglio di lunedì pomeriggio si è aperta con la nomina dell'Ufficio di presidenza per l’anno parlamentare 2024/2025. Prima di ...
07.05.2024
Ticino

“La Conferenza sull'Ucraina mostrerà l'impotenza dell'Occidente, grazie Svizzera!”

Il 10 aprile scorso il Consiglio federale ha annunciato che il 15 e 16 giugno si terrà a Bürgenstock la conferenza di pace sulla guerra in Ucraina. Per l'...
04.05.2024
Svizzera

Fra i veicoli catturati dalla Russia anche un camion dell'esercito svizzero

La Russia si prepara per commemorare il Giorno della Vittoria, ossia l'anniversario della vittoria dell'Unione sovietica sulla Germania nazista. Tra i festeggiame...
01.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto