Sport, 14 gennaio 2022

Nole resta in Australia: “Decisione del Ministro irrazionale”

Djokovic può rimanere sul suolo australiano: si lavora per arrivare a una decisione definitiva entro domenica

MELBOURNE (Australia) – Djokovic rifiutato dall’Australia, poi accolto, poi nuovamente cacciato e ora di nuovo fermo a Melbourne in attesa di capire se potrà partecipare agli Australian Open. Se non è una telenovela poco ci manca, nonostante sia abbastanza chiaro che Nole – anche e soprattutto a causa dei suoi errori e delle sue mancanze – stia facendo una figura davvero brutta, alla pari degli Australian Open e anche del Paese stesso.
 
 
Dopo la decisione del ministro dell’Immigrazione di rifiutargli nuovamente il visto, Nole tramite i suoi avvocati ha fatto ricorso immediato di fronte al giudice Anthony Kelly che, già una volta, aveva deciso che il serbo sarebbe potuto entrare in Australia. Il team di Djokovic ha anche chiesto rapidità nella decisione
visto che l’inizio del torneo, fissato per lunedì 17 gennaio, si avvicina.
 
 
L’avvocato di Nole, a proposito del processo decisionale che ha portato il Ministro Alex Hawke a cancellare il visto, ci è andato giù pesante, definendola una “convinzione irrazionale del governo, secondo il quale la presenza di Djokovic sul territorio australiano fomenterebbe i sentimenti no-vax del pubblico degli Australian Open”.
 
 
In ogni caso, alla fine dell’incontro avuto col giudice, si sa che Djokovic non verrà arrestato e può restare al momento in Australia. Si sta lavorando per incastrare l’intero processo nella giornata di domenica, per arrivare a una decisione definitiva (si spera!) prima dell’inizio dello Slam.

Guarda anche 

Il dramma di Monica Seles vittima della follia umana

Considerata ancora oggi una delle tenniste più forti della storia, Monica Seles gira il mondo a firmare i suoi libri sulla vita, a tenere conferenze e a ric...
17.06.2022
Sport

Contesta la multa di parcheggio con un avvocato, sarà lo stato a pagare

Un automobilista di Zurigo è andato fino al Tribunale federale di Losanna per contestare la multa di 40 franchi che aveva ricevuto. E, alla fine, non solo è...
11.06.2022
Svizzera

Nadal, voto 14. Il maiorchino con 22 Slam è sempre più re

PARIGI (Francia) – Partiamo dai dati di fatto: Rafael Nadal il 3 giugno ha compiuto 36 anni. Rafael Nadal, che tra il 2015 e il 2016 sembrava arrivato al capolinea ...
06.06.2022
Sport

“Alcaraz, che potenziale! Sulla carta un numero 1”

PARIGI (Francia) - La ticinese Susan Bandecchi (WTA 190) non è riuscita nel suo obiettivo principale della stagione: non ha infatti superato il...
30.05.2022
Sport