Ticino, 11 novembre 2021

"In caso di NO al PSE ci vorranno anni per un nuovo progetto"

Quanto tempo ci vorrebbe per realizzare un nuovo progetto in caso di bocciatura alle urne del Polo sportivo il prossimo 28 novembre? Secondo Fulvio Pelli, che ieri si esprimeva alla trasmissione "Matrioska" di TeleTicino, basterebbero quattro mesi per realizzare il "suo" piano B, ossia lo stadio di calcio e il palazzetto dello sport senza gli stabili amministrativi e residenziali che l'attuale progetto prevede.

Un'ipotesi però non condivisa dal municipale di Lugano Filippo Lombardi, che in un testo pubblicato sul Corriere del Ticino odierno definisce l'affermazione di Pelli una "teoria strampalata". Stando a Lombardi, un no popolare il prossimo 28 novembre "imporrebbe nuovi studi, progetti, perizie e autorizzazioni per arrivare ad un nuovo Piano di quartiere senza il quale le domande di costruzione non possono essere accolte". Oltre a ciò, secondo Lombardi, bisognerebbe calcolare nuovi negoziati con i privati, un eventuale referendum e possibili ricorsi da chi era stato escluso per aver proposto progetti senza le torri. Un iter che durerebbe "di sicuro non qualche mese e nemmeno per un paio di anni". Cosa di cui Lombardi sarebbe pronto a scommettere con Pelli, ma a cui preferisce rinunciare preferendovi un sì popolare il prossimo 28 novembre.

Guarda anche 

Il Lugano va, con Bottani in poppa

LUGANO – Evidentemente il KO di Berna è stato solo un episodio. Per carità, perdere in casa dell’YB ci sta, ma è anche vero che la sconfi...
06.12.2021
Sport

L’ex presidente Renzetti: “Paolo, un tecnico emotivo”

LUGANO - L’ex presidente Angelo Renzetti si gode qualche giorno di riposo nella sua Pescara, anche se conta di tornare in Ticino per la sfida odierna fra il Lu...
05.12.2021
Sport

Il leggendario Nummelin riscalda ancora i cuori

LUGANO - Quando Nummy entra in sala stampa viene accolto da un applauso. Qualche vecchio cronista coglie l'occasione per un selfie; altri lo prendono s...
06.12.2021
Sport

Fora-Bertaggia: quando le bandiere non esistono più

LUGANO – Quella che si è chiusa, è e resterà una settimana che i tifosi di Ambrì e Lugano non dimenticheranno tanto facilmente. Non solo...
05.12.2021
Sport