Ticino, 21 ottobre 2021

Pronti, si gusta. Torna Sapori e Saperi

Da ben 20 anni si rinnova, in autunno, l’appuntamento con la popolare rassegna dei prodotti agroalimentari ticinesi “Sapori e Saperi”. Si tratta della più importante vetrina del settore, che riunisce le specialità più rappresentative del territorio. Quest’anno l’appuntamento è fissato da venerdì 22 ottobre a domenica 24 ottobre in Piazza del Sole a Bellinzona.

La rassegna “Sapori e Saperi” è promossa dal Dipartimento delle finanze e dell'economia (DFE), tramite la Sezione dell'agricoltura, con la collaborazione delle principali associazioni del settore agricolo. La manifestazione mantiene sempre fede ai suoi obiettivi originari, ossia avvicinare il pubblico ai sapori e ai saperi genuini della terra ticinese, permettendo nel contempo ai visitatori di scoprire la ricchezza dei prodotti tipici locali e le loro regioni di provenienza.

L’apertura dell’evento è prevista alle ore 13.00 di venerdì 22 ottobre, con il pomeriggio dedicato alle classi scolastiche che hanno partecipato al programma “Scuole in Fattoria”. La cerimonia d’inaugurazione ufficiale, che sottolineerà anche il ventesimo anniversario della rassegna e a cui i rappresentanti dei media sono cordialmente invitati, avrà invece luogo in Piazza del Sole, all’interno della tensostruttura, alle ore 17.00, alla presenza del Consigliere di Stato Christian Vitta e del Vicesindaco di Bellinzona Simone Gianini. In seguito alpinavera presenterà i risultati della valutazione effettuata, in collaborazione con Ecoscore Beelong, sui prodotti certificati Ticino-regio.garantie (sarà possibile trovare questi prodotti al “Mercato dei Sapori”, nelle bancarelle che esporranno la targhetta Eco-Score).

“Fil rouge” dell’edizione di quest’anno è infatti il tema della sostenibilità: nel corso della rassegna sarà dato ampio spazio all'informazione sulla produzione e sul consumo sostenibili, temi che anche il DFE e la Sezione dell’agricoltura incoraggiano.

Per la promozione dei “saperi” dell’agroalimentare ticinese saranno presenti le filiere:

La Federazione Orto-Frutticola Ticinese (FOFT/TIOR) esporrà i Sapori su un vecchio carro di legno: questi prodotti saranno disponibili anche per la vendita in piccoli box di cartone. Per quanto riguarda invece i Saperi sarà presentato l'impegno verso una sostenibilità a 360 gradi, con particolare attenzione alla riduzione dell’impiego di energie fossili, alla tutela dell’ambiente e del territorio e alla promozione della cultura del consumo a basso impatto dal produttore al consumatore.

- Il Centro di Competenze Agroalimentari Ticino (CCAT), in linea con il tema dell’edizione 2021, quello della sostenibilità, proporrà un gioco per grandi e piccini, che mira a far riflettere il visitatore sulle sue abitudini nel fare la spesa di prodotti alimentari. Al termine del gioco saranno premiati tutti coloro che avranno saputo fare scelte sostenibili.

- L’Unione Contadini Ticinesi (UCT) tratterà il tema della castagna, in collaborazione con l'Associazione dei Castanicoltori, con un cammino didattico. Sarà inoltre possibile conoscere i diversi servizi che propongono.

- La Federazione Ticinese Produttori Latte (FTPL) parteciperà con uno stand dedicato ai produttori di latte con una mucca in grandezza originale, che i bambini potranno mungere. Saranno distribuiti piccoli gadget, legati alla produzione di latte in Ticino e Svizzera.


Anche GastroTicino, sulla scia del successo delle scorse edizioni, sarà presente con la sua iniziativa "Ticino a Tavola", che mira a promuovere la conoscenza e l'utilizzo dei prodotti ticinesi nei ristoranti. Allo stand vi sarà lo chef Massimo Gandola che – in omaggio al tema della sostenibilità – proporrà ricette basate su prodotti "poveri" e di stagione, ma che permettono di utilizzare cibi avanzati dalla preparazione di altri piatti. Oltre ai risotti alle castagne, funghi e verdura (che sarà possibile gustare "al salto", ossia senza sprecare ciò che può avanzare in famiglia), lungo la giornata verranno serviti piccoli assaggi di polpette, PanCiocc, polenta e panettone in differenti modi, puntine cotte a bassa temperatura, formaggella impanata e frittate. Verranno proposte anche alcune ricette che, grazie a GastroTicino e all'Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana (ACSI), sono state pubblicate nel 2021 su Réservé Magazine (presente allo stand) e La borsa della spesa, proprio con l'obiettivo di promuovere la sostenibilità in cucina.

Ticinowine sarà presente con diversi produttori di vino locali che, in concomitanza con le festività del Merlot, presenteranno i loro vini con delle degustazioni.

È possibile trovare maggiori informazioni sul sito www.sapori-saperi.ch.

La rassegna “Sapori e Saperi” è organizzata anche quest’anno con la collaborazione e l’importante sostegno finanziario di alpinavera, un progetto cofinanziato dalla Confederazione, volto alla promozione dei prodotti regionali di qualità per i Cantoni Ticino, Grigioni, Uri e Glarona.

Guarda anche 

Lugano, in centro solo con la mascherina

Considerata la rinnovata preoccupazione per il sensibile aumento dei contagi da Covid 19 in Svizzera e nel Cantone, la Città di Lugano introduce quale misura preca...
03.12.2021
Ticino

Dose di richiamo, aperte le iscrizioni agli "over 16"

 In linea con le nuove raccomandazioni federali, da subito tutte le persone con 16 o più anni che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono...
03.12.2021
Ticino

Norman Gobbi di nuovo in visita ai Comuni

Dopo la pausa dettata dall’emergenza sanitaria, il Direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi ha ripreso le visite nei Comuni. All’ordine de...
03.12.2021
Ticino

A Lugano la mascherina in centro sarà obbligatoria

In centro, all'aperto, con la mascherina: lo ha deciso il Municipio di Lugano nel corso della sua seduta. "Abbiamo già applicato la misura in passato, non...
02.12.2021
Ticino