Svizzera, 15 ottobre 2021

"Perchè paesi che non hanno la libera circolazione vengono trattati meglio della Svizzera?"

Guy Parmelin ha chiesto giovedì la ripresa del dialogo politico con l'Unione europea per rompere lo stallo attuale. "Ora vogliamo avere un dialogo politico - e sottolineo - un dialogo politico di alto livello", ha detto Parmelin in una conferenza stampa con l'Associazione della stampa estera (APES) a Berna e ripresa dai media elvetici.

"Se abbiamo problemi quando negoziamo qualcosa, devono essere risolti a livello politico", ha sottolineato, citando come esempio il negoziatore nominato dall'UE per i suoi colloqui con il Regno Unito. Lo stesso responsabile delle relazioni con il Regno Unito è anche considerato per il dialogo con Berna: lo slovacco Maros Sefcovic, vicepresidente della Commissione europea, ha detto Parmelin.

Il presidente della Confederazione ha auspicato una continuazione delle relazioni con il primo partner economico del paese, "ma in modo bilaterale, cioè sulla base dei numerosi accordi che inquadrano queste relazioni e che hanno dimostrato il loro valore".

Ricordando gli stretti legami tra la Svizzera e l'Unione europea - 1,4 milioni di cittadini dell'UE vivono in Svizzera e 400'000 frontalieri vi vanno a lavorare ogni giorno - Guy Parmelin ha insistito: "Accordo istituzionale o no, siamo già un partner de facto dell'UE, un partner affidabile e impegnato".

L'UE aveva fatto la firma di un accordo istituzionale come condizione preliminare per la conclusione di qualsiasi nuovo accordo bilaterale sull'accesso al suo mercato. "Questo dialogo permetterà di avviare una strategia", ha continuato Parmelin, aggiugendo che la Svizzera rimane aperta a discussioni "in alcuni settori" come la tecnologia medica, la ricerca o l'elettricità.

Il presidente della Confederazione ha poi criticato la differenza di trattamento tra la Svizzera e altri paesi. "Perché paesi che non hanno la libera circolazione delle persone sono trattati meglio della Svizzera?" ha chiesto, sottolineando che "a differenza della Gran Bretagna, noi abbiamo la libera circolazione e non vogliamo lasciare l'Unione Europea.

Parmelin si è poi detto sorpreso per il fatto che centri finanziari come Singapore o Hong Kong possano beneficiare dell'equivalenza dei loro regolamenti borsistici, mentre la Svizzera no.

Ha citato l'investimento di 23 miliardi di franchi svizzeri (21,5 miliardi di euro) nel collegamento ferroviario transalpino, di cui beneficia tutto il nord Europa, come esempio degli sforzi della Svizzera a favore dello spazio europeo. Proprio come lo sblocco di più di un miliardo di euro deciso da parte del Parlamento alla fine di settembre a beneficio dell'UE.

Nonostante il fallimento delle discussioni sull'accordo quadro, "questo non significa che la nostra cooperazione con l'Europa si sia fermata, né tanto meno che stia diventando più difficile". Non dobbiamo credere a coloro che temono che la Svizzera diventi un'isola perduta, né dobbiamo seguire coloro che vorrebbero che lo diventasse", ha insistito.

Guarda anche 

Bocciato il raddoppio del contributo di coesione all'UE

Berna non raddoppierà il suo contributo all'Unione europea, come aveva chiesto la commissione di politica estera del Consiglio nazionale (CPE-N). Il Consiglio ...
01.12.2021
Svizzera

"No al secondo miliardo di coesione all'UE"

Strada in salita per il secondo miliardo di coesione, dopo che la commissione delle finanze del Consiglio nazionale (CPE-N) ha deciso contro un secondo versamento a Bruxe...
30.11.2021
Svizzera

“Il PSE: ora un FCL completo per Mansueto e un atto di coraggio della Città”

LUGANO – Il giorno dopo è sempre quello più bello. Quando vivi con pathos una vittoria, un risultato importante, difficilmente riesce a godertelo imme...
29.11.2021
Sport

"Un nuovo miliardo di coesione per l'UE in cambio della partecipazione ai programmi di ricerca"

Un nuovo miliardo di coesione in cambio della partecipazione al programma di ricerca Horizon? Sarebbe questa la proposta della Commissione di politica estera del Consigli...
24.11.2021
Svizzera