Svizzera, 14 ottobre 2021

Numero di tumori in aumento, mortalità in calo

A causa dell’invecchiamento della popolazione aumentano sia il numero di tumori che quello dei decessi per tumore. Nello stesso periodo di osservazione, il rischio di nuovi casi di tumore è complessivamente in calo tra gli uomini, ma rimane invariato tra le donne. Il rischio di morire di tumore è in calo per entrambi i sessi. Questi sono alcuni dei risultati del rapporto nazionale sui tumori 2021, il terzo della serie, elaborato congiuntamente dall’Ufficio federale di statistica (UST), dal Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT) e dal Registro dei tumori pediatrici (RdTP). Il rapporto contiene gli ultimi dati disponibili sui tumori in Svizzera per il periodo 2013–2017.

Nel periodo 2013–2017 sono stati diagnosticati circa 23 100 nuovi casi di tumore all’anno tra gli uomini e circa 19 650 tra le donne. Nel complesso, rispetto al quinquennio precedente si è registrato un aumento di circa 3350 casi. Per il 2021 sono attese circa 48 000 nuove notifiche di diagnosi di tumore, 26 000 tra gli uomini e 22 000 tra le donne. La ragione principale dell’aumento dei casi di tumore risiede nell’andamento demografico, che presenta un numero di persone anziane sempre maggiore.

L’aumento non è invece dovuto al rischio di contrarre la malattia, che tra il 2003 e il 2017 è rimasto pressoché invariato per le donne ed è addirittura leggermente diminuito per gli uomini. Negli ultimi due decenni, il tasso d’incidenza annuo medio è tuttavia cresciuto dello 0,8% tra i bambini e giovani e dell’1,4% tra le bambine e giovani. Ciò può essere riconducibile a una combinazione di fattori: miglioramento delle registrazioni, nuova prassi per le diagnosi, fluttuazioni casuali dovute al numero ridotto di casi e aumento effettivo dei casi. Nello stesso periodo di tempo, i tassi di mortalità di bambini e giovani hanno registrato un decremento dovuto al miglioramento delle terapie.

Quattro tipi di tumore dominanti

Per gli uomini, il 50,3% dei nuovi casi registrati ogni anno è costituito dai tumori della prostata, del polmone e dai tumori colorettali. Per le donne, invece, nel 51,1% dei casi si tratta di tumori del seno, del polmone e di tumori colorettali. Degli altri tipi di tumore, nessuno raggiunge il 7% dei nuovi casi registrati ogni anno. Le forme più frequenti nei bambini sono le leucemie, i tumori al cervello e i tumori dovuti a tessuti embrionali immaturi.

Ogni anno muoiono di cancro circa 17 000 persone

Tra il 2013 e il 2017, sono deceduti di cancro circa 9400 uomini e 7650 donne all’anno, il che significa che in Svizzera i tumori provocano il 30% dei decessi nell’uomo e il 23% di quelli nella donna. Per gli uomini, il 21% dei decessi per cancro è dovuto al tumore del polmone, il 14% al tumore della prostata e il 10% al tumore colorettale. Per le donne, i decessi si sono verificati nel 18% dei casi per tumore del seno, nel 16% dei casi per tumore del polmone e nel 10% dei casi per tumore colorettale. I decessi per cancro nei bambini sono perlopiù dovuti a leucemie e tumori al cervello. Nel complesso, il tumore del polmone è la forma di cancro che provoca il maggior numero di decessi (3200 all’anno).

Nel periodo 1988–2017 i tassi di mortalità a causa di un tumore sono scesi in media del 39% per gli uomini e del 28% per le donne. Ciò significa che oggi il rischio di morire di cancro che corrono le donne è di un terzo inferiore rispetto a quello corso dalle donne della stessa età 30 anni fa. Per gli uomini, negli scorsi tre decenni il rischio di morte è diminuito addirittura di ben oltre un terzo.

Migliorata la probabilità di sopravvivenza per molti tipi di tumore

Nel periodo tra il 2013 e il 2017, il tasso di sopravvivenza a tutti i tipi di cancro a cinque anni, considerando anche le altre cause di morte, si attesta al 64% per gli uomini e al 67% per le donne. Rispetto al periodo 2003–2007, per entrambi i sessi si è registrato un aumento di tre punti percentuali. Per i bambini, nel frattempo il tasso di sopravvivenza a cinque anni ha superato l’85%. Le probabilità di sopravvivenza dipendono dal tipo di tumore, dall’accessibilità al trattamento medico e dalla sua efficacia.

Nel confronto europeo, la Svizzera presenta tassi d’incidenza e tassi di mortalità bassi

Rispetto a nove Paesi europei (tra cui quelli limitrofi alla Svizzera e altri Paesi dell’Europa occidentale), i tassi d’incidenza complessivi risultano bassi, sia per gli uomini che per le donne. Per quanto concerne i tassi di mortalità, quelli registrati in Svizzera si situano al penultimo posto per gli uomini e all’ultimo per le donne. I tassi di sopravvivenza a cinque anni in Svizzera si situano nella media. Anche per i bambini e i giovani i tassi di sopravvivenza a una patologia tumorale sono in linea con quelli dei Paesi vicini.

Guarda anche 

Rubati i dati di 130mila aziende che avevano richiesto i prestiti Covid

Una lista con i nomi di circa 130 000 aziende sarebbe stata sottratta da hacker criminali. Si tratta di imprese che avevano richiesto un credito COVID-19 nel 2020 utilizz...
21.10.2021
Svizzera

Aveva chiesto soldi per interrompere una gravidanza che non c'era, condannata e espulsa

La donna camerunense di 40 anni, amante di un dirigente di un'azienda, che si era fatta versare quasi 235'000 franchi per porre fine a una sua presunta gravidanza...
21.10.2021
Svizzera

Poliziotta si dava malata per fare l'assicuratrice, dovrà pagare 50'000 franchi

L'ex agente della polizia cantonale di Basilea Città che si dava malata per fare l'assicuratrice (vedi articoli correlati) è stata condannata a paga...
21.10.2021
Svizzera

Almeno fino a metà novembre resta il certificato Covid

Per ora è troppo presto per pensare di togliere l'obbligatorietà del certificato Covid, dato che la variante Delta continua a causa contagi e che non c&...
20.10.2021
Svizzera