Sport, 24 giugno 2021

VIDEO – Svizzera-Francia: non vinciamo dal 1992!

38 gli scontri diretti contro i nostri prossimi avversari: 12 le nostre vittorie, 10 i pareggi, 16 i successi dei transalpini

BUCAREST (Romania) – Mettiamola così: poteva andare decisamente meglio! Sì perché affrontare agli ottavi di finale – già a noi indigesti di per sé – la Francia campione del Mondo e assoluta favorita per la vittoria finale dell’Europeo… beh non è proprio una gran fortuna. Certo, qualificandoci come terzi, non potevamo neanche sperare di affrontare un’avversaria di basso livello, ma è altrettanto vero che l’Ucraina, qualificatasi terza nel suo girone, troverà la tutt’altro che temibile Svezia che, a sorpresa, ha vinto in Grupppo E, quello della Spagna.
 
 
Lasciando da parte la scaramanzia relativa alla Svezia – che in Russia ci ha fatto piangere, ma anche nell’hockey ultimamente ci ha dispensato solo dolori – è inevitabile ripensare alla partita disputata contro il Galles: con una vittoria saremmo arrivati secondi e avremmo trovato la Danimarca. Ma ormai piangere sul latte versato vale poco… e allora pensiamo alla Francia.
 
 
Se vogliamo essere onesti, contro i “Galletti” neanche una prestazione perfetta sarebbe sinonimo di successo e di passaggio del turno. Ci vorrà quella ma anche un po’ di buona fortuna. In ogni caso fin qui gli scontri diretti con i francesi parlano a favore di Mbappé e compagni capaci di batterci 16 volte su 38 scontri diretti, mentre sono 10 i pareggi e 12 i nostri successi.
 
 
L’ultimo scontro diretto risale all’ultimo Europeo, quello disputato nel 2016 proprio in Francia. Eravamo
nella fase a gironi e la sfida terminò sullo 0-0. Il precedente incrocio, invece, si disputò in Brasile, durante il Mondiale, e quella partita del girone ce la ricordiamo molto bene: finì con un perentorio 5-2 in favore dei transalpini. 8 anni prima, invece, in Germania lo scontro diretto – sempre nella fase a gironi – si chiuse sullo 0-0. Quella Francia, che nella prima parte della rassegna iridata incontrò diversi problemi, in seguito si ritrovò e venne trascinata da Zidane fino all’atto conclusivo perso contro l’Italia.
 
 
L’unico altro incrocio in Europeo risale al 2004, quando perdemmo per 1-3: quel giorno a Coimbra, era il 21 giugno, alla Nazionale allenata da Köbi Kuhn non bastò la rete di Vonlanthen, perché la Francia ci stese con Zidane e con la doppietta di Henry. Per la cronaca, Vonlanthen siglò l’1-1 e quella divenne una rete storica, quella realizzata dal giocatore più giovane di sempre, a 18 anni e 141 giorni!
 
 
Da quel momento in poi, andando a ritroso nel tempo, contro i francesi abbiamo disputato soltanto 32 amichevoli. E proprio durante una di queste, nel 1992 (!) abbiamo ottenuto l’ultimo nostro successo. Era il 27 maggio 1992 e si giocava a Losanna: vincemmo per 2-1, con la doppietta di Bonvin, e quella Francia si stava preparando a disputare gli Europei che sarebbero partiti il 10 giugno in Svezia.
 
 
Sono passati ormai 29 anni da quell’ultimo successo: sarebbe ora di ritrovarlo, ma, come detto, sarebbe una vera e propria impresa.

Guarda anche 

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

TANTI AUGURI SVIZZERA

LUGANO - In occasione della festa della Confederazione, Auguri a tutti i nostri lettori ed alla Svizzera!   Da parte di tutto il team di Mattinonline.ch...
01.08.2022
Svizzera

Gianluca Pessotto, il dramma di un calciatore perduto

TORINO (Italia) - Il 27 giugno 2006 l’Italia calcistica è nella bufera: l’inchiesta dei magistrati ha appena scoperchiato un sistema di corruzione...
29.07.2022
Sport