Svizzera, 21 giugno 2021

Per Simonetta Sommaruga sulla Legge sul CO2 "è necessario un secondo round"

In un'intervista al "SonntagsBlick", la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha espresso il suo disappunto per il risultato della votazione. Secondo lei, la legge era "troppo carica" e sul clima è "necessario" un "secondo round". "Dobbiamo fare un secondo inizio, come succede sempre nel nostro paese", spiega la Consigliera federale socialista. "Dobbiamo fare un passo alla volta. Questa è una delle lezioni dell'ultima domenica di voto".

L'obiettivo, per Sommaruga, è ancora quello di rispettare l'accordo di Parigi sul clima dimezzando le emissioni di gas serra entro il 2030. "Ecco perché è così importante che possiamo implementare rapidamente le parti della legge che non sono state contestate", continua la direttrice del DATEC. Già lunedì presenterà delle proposte alla commissione dell'ambiente
del Consiglio nazionale.

Per l'altro domenicale svizzerotedesco, la "SonntagsZeitung, dopo il rifiuto della legge sul CO2 "il bazar del clima è aperto. Si moltiplicano le proposte per riempire il vuoto lasciato dal rifiuto della legge CO2. Così, il consigliere nazionale lucernese FDP Peter Schilliger propone di riprendere la vecchia versione, che era stata sepolta in Consiglio nazionale nel 2018. Un testo favorevole alle imprese che all'epoca era considerato troppo annacquato: "È meglio raggiungere il 60% dell'obiettivo che niente", sostiene Schilliger.

Un piano che troverebbe sostegno all'interno del partito di centro mentre i Giovani Verdi hanno annunciato un'iniziativa di "responsabilità ambientale". Il Partito Socialista non è da meno, che ha annunciato un'altra iniziativa per un "sistema finanziario sostenibile".

Guarda anche 

Il Consiglio federale non era stato informato del “vertice di pace” sull'Ucraina

Questa settimana a tenere occupati il Consiglio federale è stato soprattutto il World Economic Forum (WEF) di Davos e, in particolare, il “piano di pace&rdqu...
20.01.2024
Svizzera

Il presidente del Centro vuole che gli svizzeri paghino le loro emissioni di CO2

Il presidente del partito del Centro Gerhard Pfister propone che gli svizzeri siano tassati per le loro emissioni di CO2 secondo il principio “chi inquina paga&rdqu...
14.01.2024
Svizzera

I Consiglieri federali andranno a sciare con lo skipass pagato dal contribuente

L'anno scorso, in questo periodo, veniva reso noto che diverse stazioni sciistiche svizzere regalavano abbonamenti a personalità politiche, fra cui i Consiglie...
31.12.2023
Svizzera

I due Consiglieri federali socialisti si scambiano dipartimento

La Cancelleria federale ha annunciato giovedì sera la nuova ripartizione dei dipartimenti in seno al Consiglio federale. Il neoeletto Beat Jans (PS) è incar...
15.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto