Sport, 07 giugno 2021

“Che spettacolo il football. E i giovani ne sono attratti”

Nostra intervista con il presidente dei Lugano Rebels Antonello Campisano

LUGANO - A Lugano il football americano esiste dalla notte dei tempi. Esiste da metà anni Ottanta, quando – con fortune alterne –i Lugano Seagulls (campioni svizzeri nel 1986), i Lugano Bankers e i Lugano Lakers si cimentavano sui campi di tutta la Svizzera. Non ebbero molta fortuna, perché come i Mendrisio Smugglers e i Muralto Unicorns dovettero ammainare bandiera bianca. Per mancanza di fondi e pure di giocatori. Ma l’entusiasmo per questo sport tipicamente nordamericano non si è mai sopito e nel 2015 sono nati i Lugano Rebels, una società che in questo momento è l’unica rappresentante ticinese nelle prime tre leghe elvetiche. Un club che si è dato una struttura importante, ancorchè dilettantistica, e che lavora molto sui giovani, come ci ha spiegato il suo presidente Antonello Campisano, raggiunto telefonicamente nei giorni scorsi. “Il nostro sport piace ai ragazzi e alle ragazze. È in continua evoluzione e ne siamo felici” ci ha detto con toni entusiastici.


Presidente: i Lugano Rebels sono ormai una realtà del movimento cantonale e nazionale. Quali sono i vostri obiettivi nell'immediato futuro?
Dopo la vittoria della Lega Nazionale C nel 2019 e la seguente interruzione del campionato causa Covid, la nostra prima squadra debutterà nella Lega B del torneo nazionale ad agosto. Il nostro obiettivo principale sarà evitare di regredire di categoria, ma siamo convinti di avere le qualità per competere con tutte le squadre della lega cadetta. Oltre alla prima squadra, quest’anno debutterà anche la squadra Under19 su cui puntiamo molto e che sembra avere un grande potenziale. Nel futuro vogliamo anche mettere le basi per il Flag Football, una variante del nostro sport senza contatto che è ottima per introdurre il football tra i più giovani.


La vostra è una rosa ampia…
Ci sono ragazzi che arrivano da Locarno come da Chiasso, alcuni vengono dalla vicina Italia, altri ancora dalla Svizzera interna per partecipare all’allenamento del venerdì sera. Alcuni arrivano da altri sport, per esempio il calcio, ma siamo soprattutto fieri di essere uno sport aperto a tutti: ogni fisico, di qualsiasi altezza e peso, può trovare la sua collocazione in campo.


Una squadra di dilettanti, per altro.
Esatto. Essendo uno sport ancora in crescita, anche i nostri giocatori cheproponiamo in nazionale sono dilettanti. Non abbiamo possibilità economiche per promuovere il professionismo.


Un budget allestito con piccoli sponsor.
Come per ogni società sportiva, gli sponsor sono essenziali. Il nostro punto forte è che, nonostante sia uno sport per il momento minore, giochiamo le partite in tutta la Svizzera, offrendo ottima visibilità ai nostri patrocinatori, attuali e futuri.


Uno sport che in Ticino sta crescendo.
Vediamo un costante aumento di interesse da parte dei giovani. Grazie ad alcuni servizi streamingche offrono le partite del campionato NFL in America, il football si è diffuso molto come evidenziatoanche dalla crescita della nostra squadra under19. Siamo in forte competizione con gli sport più conosciuti come il calcio o l’hockey,ma noi offriamo un’opportunità quasi unica: già a livello amatoriale militiamo in un campionato nazionale. E - non da ultimo - il nostro sport è veramente uno spettacolo!


I mass media non vi concedono molto spazio.
Purtroppo è vero. Abbiamo però seguito con molto interesse l’ascesa di altri sport che fino a poco tempo fa erano sport di nicchia. Chissà che non ci sarà proprio il football sui mass media di domani?


Torniamo alla squadra: con ingaggio di coach Lo Presti avete fatto un bel colpo.
Riccardo porta tantissima esperienza ai Lugano Rebels, e si vede quando lavora dentro e fuori dal campo. Ha sposato appieno il nostro progetto. Col suo evidente carisma e le qualità sportive che condivide con noi è veramente un ottimo acquisto. Sono convinto che la sua presenza ci permetterà di crescere.


La nuova stagione parte in agosto.
E la nostra prima squadra disputerà la prima partita il 21 agosto in casa. La nostra squadra giovanile invece comincia il 31 luglio (comunicheremo a breve una bella novità riguardando i nostri under19). Sui nostri social, fra l’altro, siamo sempre aggiornati, sia per la stagione che per altre novità. Ricordo infine che chiunque volesse provare il football americano è sempre il benvenuto. Basta annunciarsi suinfo@luganorebels.ch oppure tramite i nostri canali social. Chi si sente più a suo agio facendo il tifo è altrettanto benvenuto alle nostre partite oppure dando una mano all’interno della società Lugano Rebels.

MDD

Guarda anche 

Fa tutto il GC, ma la beffa è bianconera

LUGANO – C’era molta attesa, inutile negarlo, per la prima partita del Lugano targato Mattia Croci-Torti. Il Crus, dopo 2 match vissuti da allenatore ad inter...
24.09.2021
Sport

HCL, piove sul bagnato: out anche Josephs

LUGANO – Dopo Carr ora anche Troy Josephs: l’attaccante americano sarà assente dalle competizioni per le prossime 4-6 settimane, dopo la frattura al ma...
23.09.2021
Sport

FC Lugano: Mattia Croci-Torti è il “nuovo” allenatore

LUGANO - Tanti nomi, tante supposizioni ma alla fine il Lugano ha deciso che il suo allenatore lo aveva già in casa: Mattia Croci-Torti è stato confermato a...
20.09.2021
Sport

Lugano, il sogno Galchenyuk...

LUGANO - Un valido collega ticinese, l' indomani di Lugano-Bienne (3-5), ha scritto senza mezzi termini che il direttore sportivo bianconero Domenichelli dovrebb...
20.09.2021
Sport