Mondo, 02 giugno 2021

Il mea culpa di Nestlé: “Oltre il 60% dei nostri alimenti non è salutare”

Nestlé ha riconosciuto che oltre il 60% dei suoi prodotti alimentari e bevande non soddisfano una “definizione riconosciuta di salute” e che “alcune delle nostre categorie e dei nostri prodotti non saranno mai “salutari”, non importa quanto rinnoviamo”.

Una presentazione circolata tra i massimi dirigenti quest’anno, che il Financial Times ha avuto modo di visionare, afferma che solo il 37% del cibo e delle bevande di Nestlé, esclusi prodotti come il cibo per animali e la nutrizione medica specializzata, ottiene un punteggio superiore a 3,5 secondo il sistema di valutazione della salute in Australia utilizzato nella ricerca da gruppi internazionali come l’Access to Nutrition Foundation.

Nel documento visionato dal Financial Times Nestlè ammette che solo il 37% dei suoi prodotti e bevande ottiene una valutazione superiore a 3,5 stelle nel sistema di valutazione a cinque stelle usato in Australia. La valutazione a 3,5 stelle è la barra considerata sana in questo sistema sviluppato per guidare i consumatori nei loro acquisti, simile al sistema Nutriscore.

La cifra del 60% menzionata nella presentazione, tuttavia, si riferisce solo a una parte del suo portafoglio di prodotti, ha detto il quotidiano Salmon-page. Non riguarda
l'alimentazione infantile, i prodotti per animali domestici, il caffè o l'alimentazione medica. In pratica, questa cifra del 60% riguarda solo "circa la metà" delle sue attività in termini di fatturato.

Con i consumatori che si allontanano dalle pizze surgelate, dai dolciumi e dalle bevande troppo zuccherate, il gruppo di Vevey ha lanciato cinque anni fa una grande riorganizzazione delle sue attività, con particolare attenzione alle alternative vegetariane alla carne e al latte.

Con questo riposizionamento sulle nuove tendenze dei consumatori, il gruppo ha intensificato gli sforzi per rinnovarsi e apparire più salutari, con il Financial Times che dice che "i dirigenti di Nestlé stanno considerando quali nuovi impegni prendere sulla nutrizione" e puntano a "svelare un nuovo piano quest'anno". Una portavoce del gruppo ha confermato che "Nestlé sta lavorando a un progetto a livello aziendale" per aggiornare la sua strategia di nutrizione e salute.

"Ci stiamo concentrando prima sulla parte del nostro portafoglio di alimenti e bevande che può essere misurata con sistemi esterni di profili nutrizionali", ha aggiunto, citando come esempi il sistema australiano e il Nutriscore.

Guarda anche 

Una Consigliere nazionale vuole vietare la vendita di caramelle alle casse

Molti genitori lo sanno bene quando vanno a fare la spesa con i loro figli nei supermercati. Fare la fila alla cassa è spesso un vero calvario con tutte le caramel...
16.05.2021
Svizzera

Casinò Lugano: Giochiamo a tutto, ma non con la salute!

Il Casinò ha ripreso la sua normale attività di gioco e intrattenimento, tenendo ovviamente conto della “nuova normalità” di ...
03.07.2020
Ticino

Problemi di salute per Angela Merkel? Secondo attacco di tremore in appena 8 giorni (VIDEO)

La cancelliera tedesca Angela Merkel è stata preda di un nuovo attacco di tremore, appena otto giorni dopo il malore avuto durante una cerimonia insieme al preside...
27.06.2019
Mondo

"Bevete, fumate e mangiate quanto volete" dice la ministra della sanità norvegese

Stanno facendo discutere in questi giorni le affermazioni della nuova ministra della sanità norvegese, Sylvi Listhaug (nella foto), secondo cui le persone dovrebbe...
11.05.2019
Mondo