Ticino, 31 maggio 2021

Le Officine e il Tricolore: “Basta dirigenti frontalieri”

*Articolo dal Mattino della Domenica

Un simbolo della lotta di classe. Quanti di noi si sono appassionati, sono stati vicino almeno con il pensiero, a quegli operai sporchi di grasso che hanno scioperato per la sopravvivenza delle Officine di Bellinzona? Siamo stati centinai, se non migliaia. Gli anni sono passati, ma il malandazzo, sotto la volta del capannone bellinzonese, continua ad imperare. “ Dopo solo due anni, un caposettore “semplice” è stato nominato vicedirettore”, ci informano dei dipendenti. “Il problema, secondo noi grave, è che non è stato mai allestito un bando di concorso per questa posizione. Come mai? Inoltre, il neopromosso non è nemmeno ticinese. Ora basta. Noi abbiamo lottato per il mercato del lavoro ticinese, per le “nostre” officine. Ora le stanno svendendo. Stiamo andando dalla padella alla brace”.
 

Via uno arriva l’altro
 

Un altro grattacapo è chi si prenderà il posto da caposettore lasciato libero dal nuovo dirigente: “Non preoccupatevi,

c’è già chi scalpita”, sostengono i nostri interlocutori. “C’è l’espertone nel fare i rapporti agli operai. Un altro che ha una grandissima esperienza per quanto riguarda le ferrovie. Infatti, lavorava per una fabbrica di penne. E inoltre, non è nemmeno lui ticinese. Questo è il trend delle FFS: prendiamo italiani e interinali, invece di ticinesi e operai formati”.
 

La posizione FFS
 

“ Se qualcuno è qualificato per un determinato lavoro, non importa se viene dall’Italia o dalla Svizzera: noi guardiamo la qualità”, ci avevano risposto le FFS a un articolo apparso qualche mese fa. La loro posizione, chiaramente, non è cambiata di un centimetro.

*Edizione del 30 maggio 2021
 

Guarda anche 

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento odierno dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, sabato 12 giugno, si contano 33'...
12.06.2021
Ticino

Dal 14 giugno il Casinò Lugano ripristina i suoi tradizionali orari di apertura: tutti i giorni dalle ore 12.00 si potrà accedere alla casa da gioco

Il Casinò torna ai consueti orari d’apertura. Infatti, a partire da lunedì 14 giugno e per tutti i mesi estivi, il Casinò Lugano aprir&a...
12.06.2021
Ticino

Beccato a rubare, poliziotto nei guai

Un agente della Polizia Comunale di Mendrisio è finito nei guai per...essere stato beccato a rubare in un negozio. L’uomo – riporta il Corriere del Tic...
12.06.2021
Ticino

Sono 14 i docenti frontalieri alla SUPSI

Sono 14 i docenti frontalieri della SUPSI. Lo scrive il Consiglio di Stato nella sua risposta all’interrogazione presentata dal deputato della Lega Massimiliano Rob...
12.06.2021
Ticino