Mondo, 27 maggio 2021

L'ex direttore della SSR si mette a salvare migranti

Roger de Weck, direttore generale della SSR tra il 2011 e il 2017, è entrato a far parte del comitato di SOS Méditerranée Suisse, la sezione elvetica di una ONG che si occupa di raccogliere migranti in mare.

“SOS Méditerranée difende una grande causa – ha detto de Weck poco dopo la sua nomina -. Una causa esistenziale per migliaia di naufraghi ed essenziale per i diritti umani. Per me è un onore entrare a farne parte”.

Del comitato fa già parte, tra gli altri, anche l’ex procuratore generale ed ex consigliere agli Stati ticinese Dick Marty.

Intervistato da Le Matin,
de Weck ha sin da subito auspicato un maggior coinvolgimento della Svizzera nelle operazioni di salvataggio nel Mediterraneo. “A fine aprile il nostro battello Ocean Viking – ha spiegato l’ex direttore della SSR – ha soccorso 236 persone che erano in pericolo di morte sui loro gommoni, tra cui 119 minori non accompagnati. Il crescente numero di minori non può lasciare indifferente”.


In concreto, de Weck sostiene che “la Svizzera, con la sua tradizione umanitaria, potrebbe operare di concerto con i Paesi vicini per mettere in moto un meccanismo di sbarco dei migranti che sia prevedibile e coordinato”.

Guarda anche 

Sono tornati gli asilanti italiani

A metà mese, come di consuetudine, la SEM pubblica le statistiche sulle domande d’asilo. I più recenti dati, relativi al mese di giugno, indicano u...
17.07.2022
Svizzera

Condannato per torture e rapimento dopo essere stato riconosciuto in un centro asilanti

Il tribunale distrettuale di Bülach ha condannato un eritreo di 27 anni a 7 anni e mezzo di carcere per aver partecipato a un brutale rapimento avvenuto nel 2015 ...
08.07.2022
Svizzera

Circa 2'000 ucraini hanno trovato un lavoro in Svizzera dall'inizio della guerra

Dall'inzio del conflitto in Ucraina a metà febbraio oltre 58'000 ucraini sono arrivati in Svizzera. Secondo gli ultimi dati disponibili della Segreteria...
03.07.2022
Svizzera

In una lettera un centinaio di ucraini denunciano le loro condizioni nel canton Berna

Con una lettera indirizzata alle autorità del canton Berna e al comune bernese di Burgdorf dove alloggiano, un centinaio di cittadini ucraini accolti in Svizzer...
28.06.2022
Svizzera