Svizzera, 24 aprile 2021

L'UE rifiuta le proposte della Svizzera sull'Accordo quadro

"Non è accettabile eliminare dall'accordo quadro i tre punti che sono problematici per la Svizzera", vale a dire gli aiuti di Stato, la libera circolazione delle persone e i salari dei lavoratori distaccati, ha affermato Eric Mamer, portavoce della Commissione europea, venerdì, in una conferenza stampa a margine dell'incontro tra il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e Guy Parmelin a Bruxelles.

"Siamo pronti a negoziare, ma non è possibile stralciare questi tre punti dall'accordo", ha insistito il portavoce. "Lo scambio è stato fruttuoso. Ci ha permesso di fare il punto sulle posizioni e di chiarire le posizioni politiche di entrambe le parti", ha spiegato. L'incontro tra Ursula von der Leyen e la presidente della Confederazione è durato un'ora e mezza, ma "non è stata una sessione negoziale", ha sottolineato, prima di concludere: "La porta dell'UE rimane aperta. La controparte svizzera può contattarci di nuovo per continuare i negoziati, ma non voglio speculare sul successo o meno dei negoziati".

Il presidente della Confederazione da parte suo ha reagito in un tweet del portavoce del Consiglio federale Andrè Simonazzi: "Il Consiglio federale (...) ha deciso e comunicato che non può firmare l'accordo istituzionale senza una soluzione soddisfacente nel settore della protezione dei salari, sulla questione della direttiva sulla cittadinanza dell'UE e nel settore degli aiuti di Stato", ha detto Guy Parmelin. Ha continuato: "La Svizzera ha fatto proposte concrete su questi punti. Tuttavia, queste discussioni non hanno portato ai progressi attesi. Le due parti hanno preso nota delle differenze e "rimangono in contatto".

Guarda anche 

A 19 anni perde la patente e si fa sequestrare la lamborghini

Non è durata molto la licenza di condurre di un giovane residente nel canton San Gallo. Durante la sera di domenica scorsa, la polizia è stata allertata ...
17.05.2022
Svizzera

Siviglia invasa dai tifosi dei Rangers per la finale: c’è chi usa Tinder per trovare casa

GLASGOW (Scozia) – Unire l’utile al… dilettevole. È quello che avrà pensato un tifoso dei Rangers che, per trovare un posto dove dormire ...
17.05.2022
Sport

"Sanzioni alla Russia, quali conseguenze per la Svizzera?"

Il Consiglio federale ha tenuto conto delle conseguenze per la Svizzera della ripresa delle sanzioni UE contro la Russia? È la domanda che il Consigliere nazionale...
11.05.2022
Svizzera

L'ambasciatore UE mette in guardia la Svizzera, "l'Unione europea non è un menù a la carte"

L'ambasciatore dell'UE a Berna Petros Mavromichalis (nella foto) avverte la Svizzera che l'Unione europea non è un "menù à...
10.05.2022
Svizzera