Svizzera, 24 aprile 2021

L'UE rifiuta le proposte della Svizzera sull'Accordo quadro

"Non è accettabile eliminare dall'accordo quadro i tre punti che sono problematici per la Svizzera", vale a dire gli aiuti di Stato, la libera circolazione delle persone e i salari dei lavoratori distaccati, ha affermato Eric Mamer, portavoce della Commissione europea, venerdì, in una conferenza stampa a margine dell'incontro tra il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e Guy Parmelin a Bruxelles.

"Siamo pronti a negoziare, ma non è possibile stralciare questi tre punti dall'accordo", ha insistito il portavoce. "Lo scambio è stato fruttuoso. Ci ha permesso di fare il punto sulle posizioni e di chiarire le posizioni politiche di entrambe le parti", ha spiegato. L'incontro tra Ursula von der Leyen e la presidente della Confederazione è durato un'ora e mezza, ma "non è stata una sessione negoziale", ha sottolineato, prima di concludere: "La porta dell'UE rimane aperta. La controparte svizzera può contattarci di nuovo per continuare i negoziati, ma non voglio speculare sul successo o meno dei negoziati".

Il presidente della Confederazione da parte suo ha reagito in un tweet del portavoce del Consiglio federale Andrè Simonazzi: "Il Consiglio federale (...) ha deciso e comunicato che non può firmare l'accordo istituzionale senza una soluzione soddisfacente nel settore della protezione dei salari, sulla questione della direttiva sulla cittadinanza dell'UE e nel settore degli aiuti di Stato", ha detto Guy Parmelin. Ha continuato: "La Svizzera ha fatto proposte concrete su questi punti. Tuttavia, queste discussioni non hanno portato ai progressi attesi. Le due parti hanno preso nota delle differenze e "rimangono in contatto".

Guarda anche 

Il patrimonio complessivo di Unia è di quasi un miliardo di franchi, "i compagni sono dei buoni capitalisti"

Una recente sentenza del Tribunale federale ha rivelato parte del patrimonio a disposizione del sindacato Unia. Il più grande sindacato della Svizzera possedeva be...
17.09.2021
Svizzera

L'Ue approva 14 miliardi per cercare nuove adesioni nei balcani e la Turchia

Pioggia di soldi per i paesi balcanici non ancora membri dell'UE e la Turchia in vista di un'adesione all'Unione europea. Nei giorni scorsi il Consiglio Europ...
13.09.2021
Mondo

Una decisione irrispettosa: gli americani partono male

LUGANO - Chicago hanno schiacciato il bottone sbagliato! Il signor Joe Mansueto e i suoi accoliti hanno pensato bene di aggiungere anche Abel Braga alla lista delle ...
05.09.2021
Ticino

«Boa sorte mister». Ma è così senza senso l’esonero di Braga?

LUGANO – È stato un risveglio travagliato quello di ieri per tutti i tifosi del Lugano, per i calciatori, per gli addetti ai lavori, per noi giornalisti&hell...
02.09.2021
Sport