Svizzera, 22 aprile 2021

Scoperta un’impresa di pittura in nero: nemmeno il titolare aveva un permesso

Il titolare di un’impresa di pittura e i suoi cingue impiegati – tutti cittadini kosovari o albanesi – sono stati fermati lunedì mattina dalla polizia cantonale di San Gallo nel corso di un controllo contro il lavoro nero.

Tutti e sei gli uomini, tra i 25 e i 53 anni di età, sono risultati essere sprovvisti sia di un permesso di lavoro, sia di un permesso di soggiorno in Svizzera.

Quattro di loro – spiega la polizia cantonale di San Gallo in un
comunicato – sono stati fermati nella sede dell’impresa a St. Margrethen. Gli altri due invece mentre erano all’opera a Widnau.

L’Ufficio della migrazione del canton San Gallo ha in seguito decretato l’espulsione dei cinque dipendenti. Mentre al titolare, al beneficio di un permesso di soggiorno tedesco, è stato notificato un provvedimento di allontanamento.

Tutti e sei gli uomini sono inoltre stati denunciati al Ministero pubblico.

Guarda anche 

Nell’armadietto della stazione aveva merce rubata per 10mila franchi

Un 26enne georgiano è stato arrestato lo scorso giovedì 24 giugno, poco dopo le 14.30, sulla piazza della stazione ferroviaria di San Gallo. Una pattugli...
01.07.2021
Svizzera

Arrestato dopo 60 furti

Un 29enne serbo è finito in manette con l’accusa di aver commesso una sessantina di furti nel canton San Gallo e nei cantoni limitrofi, per una refurtiva del...
23.06.2021
Svizzera

Spaccio di droga: espulsi un 54enne, i suoi due figli e suo genero

Il giudice l’ha definita “una piccola azienda famigliare” dedita allo spaccio di droga. Un 54enne italiano, i suoi due figli e il suo genero sono stati ...
19.06.2021
Svizzera

Scappa dalla polizia con centinaia di kg di rame

Mercoledì 17 giugno, poco prima delle 3, una pattuglia della polizia cantonale di San Gallo stava effettuando un controllo del traffico a Tübach. A un cert...
18.06.2021
Svizzera