Svizzera, 25 marzo 2021

Crediti Covid: sospette truffe per oltre 120 milioni

Continua a lievitare il numero di inchieste aperte dalla magistratura in merito a sospette truffe ai crediti Covid. In base ai dati aggiornati ieri dalla Confederazione, in tutta la Svizzera sono attualmente aperte 853 inchieste per un ammontare complessivo di oltre 120 milioni di franchi che sarebbero stati percepiti indebitamente.

Ad esse vanno aggiunte 75 inchieste
che sono già state chiuse con la condanna dei rispettivi beneficiari dei crediti.

Il Ticino resta uno dei cantoni maggiormente colpiti. Alcuni casi piuttosto eclatanti sono già finiti a processo ma ad oggi restano aperti ancora 93 procedimenti. Solo Zurigo (150) e Vaud (94) contano più casi di sospette truffe ai crediti Covid.

Guarda anche 

Tre arresti per falsa beneficenza

Fingevano di raccogliere soldi per la costruzione di una struttura per persone sordomute e disabili. Ma in realtà erano solo dei truffatori. Tre cittadini rumen...
17.03.2021
Svizzera

Sospette truffe ai crediti Covid, il Ticino è secondo in classifica

Continua a lievitare il numero di procedimenti penali aperti dal Ministero pubblico in relazione a sospette truffe ai crediti Covid. In base ai dati forniti ieri dalle...
11.03.2021
Ticino

Ottantottenne consegna 25'000 franchi a un falso poliziotto, pensionata mette 5’000 franchi sotto una panchina

Negli ultimi giorni parecchi anziani hanno chiamato il numero di emergenza della polizia di Basilea Città per denunciare di essere stati presi di mira da falsi pol...
11.02.2021
Svizzera

Hanno ottenuto crediti Covid per una ditta in fallimento: condannati

Due uomini – un ceco e un croato – sono stati condannati in Vallese per truffa ai crediti Covid. Nel marzo scorso avevano chiesto e ottenuto un credito di 60&...
10.02.2021
Svizzera