Svizzera, 22 marzo 2021

Un premio contro l’islamizzazione della Svizzera

*Comunicato "Il Guastafeste"

E’ partita in questi giorni l’organizzazione della quarta edizione del premio nazionale denominato “Swiss Stop Islamization Award” ideato dal movimento politico “Il Guastafeste” allo scopo di attribuire il giusto riconoscimento alle persone e alle associazioni che lottano contro l’islamizzazione del nostro Paese, spesso fra l’indifferenza generale e l’incomprensibile boicottaggio di quella stampa che dovrebbe difendere la libertà di espressione.

L’obiettivo del premio, dedicato alla memoria di Oriana Fallaci, è quello di attribuire ogni anno un riconoscimento morale e finanziario a tre persone o associazioni che – nella Svizzera italiana, o in quella francese o in quella tedesca ( o nei Paesi confinanti con la Svizzera) – si sono distinte per la loro coraggiosa attività di informazione, di critica e di denuncia contro l’islamizzazione culturale del nostro Paese ( dove, come la recente votazione ha dimostrato, quasi la metà della popolazione è ormai disposta ad accettare il burqa…) e contro la radicalizzazione dei musulmani laici e progressisti ad opera delle correnti fondamentaliste dell’islam politico e dei loro fanatici rappresentanti, il cui scopo è quello di sostituire la democrazia con la sharia.

La prima edizione del Premio era stata vinta da Lorenzo Quadri, Mireille Vallette e Walter Wobmann , la seconda da Magdi Cristiano Allam, Sami Aldeeb e Alain Jean-Mairet e la terza da Stefano Piazza, Uli Windisch e Shafique Keshavjee.

I tre vincitori saranno premiati con una somma massima di 2'000 franchi ciascuno (l’ammontare del premio dipenderà dall’esito della raccolta di fondi fra la popolazione ). Per il finanziamento della quarta edizione, la cui premiazione è prevista verso la fine di aprile, è stata lanciata una raccolta di fondi. L’obiettivo è di raccogliere 6'000 franchi e, come già negli scorsi tre anni, il Guastafeste conta dunque sulla generosità dei lettori del Mattino della domenica per garantire il successo a questa importante iniziativa.

Invito dunque tutti coloro che sono preoccupati per l’islamizzazione della Svizzera e dell’Europa a sostenere questa iniziativa versando un contributo al seguente indirizzo : Movimento Politico “Il Guastafeste” , 6616 Losone - ccp 65-67871-6 – IBAN : CH62 0900 0000 6506 7871 6) con la menzione “Stop islam” ( per informazioni : tel. 091/7921054) .

In totale i “nominati” per la quarta edizione sono 13. In particolare per la regione linguistica italiana sono in lizza (in ordine alfabetico) : Boris Bignasca, Iris Canonica, Eros Mellini e l’italo-marocchina Souad Sbai (Italia) ; per quella di lingua francese : l’Association Suisse Vigilance Islam (Ginevra) Pierre Cassen (Francia) , Zineb el Rhazoui (Francia), Dominique Schwander (Vallese), Hamid Zanaz (Francia) e Eric Zemmour (Francia) ; e per quella di lingua tedesca : il Comitato di Egerkingen (Canton Soletta), Hamed Abdel-Samad (Germania) e Thilo Sarrazin (Germania) .

Giorgio Ghiringhelli

Guarda anche 

Legittima difesa, Ghiringhelli esulta: "Missione compiuta!"

Pubblichiamo di seguito il comunicato di Giorgio Ghiringhelli (il Guastafeste) sull'esito dell'iniziativa popolare sulla legittima difesa, approvata oggi dai vota...
26.09.2021
Ticino

Il movimento Il Guastafeste annuncia la fine della sua attività politica

Con un comunicato trasmesso ai media questa mattina il fondatore del movimento Il Guastafeste Giorgio Ghiringhelli ha annunciato che porrà fine alla sua attivit&ag...
31.08.2021
Ticino

"Un premio destinato a chi combatte la letale 'islamopandemia'"

E’ partita nelle scorse settimane l’organizzazione della terza edizione del premio nazionale ideato dal movimento politico “Il Guastafeste” allo s...
21.04.2020
Svizzera

Ecco i tre vincitori dello “Swiss Stop Islamization Award 2019”

Lo scopo dello Swiss Stop Islamization Award, ideato dal movimento politico “Il Guastafeste” di Giorgio Ghiringhelli (www.ilguastafeste.ch), è quello d...
21.07.2019
Svizzera