Sport, 07 gennaio 2021

Una carcerazione che vale 700'000 Euro: che affare per Ronaldinho

La lunga detenzione in Paraguay non ha portato solo guai all’asso brasiliano

BRASILIA (Brasile) – 171 giorni tra carcere e arresti domiciliari: non è stato un 2020 facilissimo quello di Ronaldinho, ma ora l’ex fenomeno brasiliano può sorridere e fare i conti. La sua immagine non è stata danneggiata dalla lunga detenzione e da quando è stato liberato su cauzione, ad agosto, è impegnato in diverse attività che stanno fruttando… e non poco.
 
In Brasile hanno provato a fargli i conti in tasca: l’edizione brasiliana di “El Pais” sostiene che Dinho avrebbe guadagnato circa 780'000 Euro, dopo essere stato fermato in Paraguay per possesso di documenti falsi ed essere stato rilasciato dopo aver pagato una cauzione di 160mila Euro.
 
Sì perché a settembre è
stato a Belo Horizonte dove è stato assunto da una società del Minas Gerais per promuovere i lavori del nuovo stadio dell’Atletico Mineiro, squadra con cui ha vinto la Libertadores. Poi è diventato cittadino onorario della città e ha aperto uno studio musicale, realizzando un video con il gruppo Recayd Mob e contro il trapper Djonga che sta spopolando su YouTube. Inoltre ha lanciato il suo marchio di gin biologico, “R-ONE” e il suo vino “Vino de Campeones”.
 
Senza dimenticare il mondo del calcio, seppur virtuale. Ronaldinho ha creato una partnership con Pes e Fifa creando la sua squadra, il cui kit è stato acquistato dalla EA Sports. Ma per il futuro, c’è la possibilità di un film sulla sua vita.

Guarda anche 

Ah, la Champions! Quando due giorni ti riconciliano col calcio

LUGANO – Qualcuno, guardando le partite Real Madrid-Manchester City, Arsenal-Bayern Monaco, PSG-Barcellona e/o Atletico Madrid-Borussia Dortmund probabilmente in qu...
11.04.2024
Sport

Passione e aggregazione: il Winti modello da seguire

LUGANO - Il Winterthur è certamente la grande rivelazione di questa stagione calcistica. Non solo è in semifinale di Coppa Svizzera (affronterà ...
12.04.2024
Sport

La rincorsa bianconera frenata a Winterthur

WINTERTHUR - Ormai i Leoni non fanno più notizia. Le loro vittorie o i loro pareggi sono il pane quotidiano: il Winterthur, a non dubitarne, ha ormai perso lo...
07.04.2024
Sport

Tentano di rubargli l’auto e poi lo freddano: muore il 24enne difensore Luke Fleurs

JOHANNESBURG (Sudafrica) – Quel sogno di ripercorrere la carriera del suo idolo, Charles Puyol, resterà solo un sogno spezzato in una stazione di servizio al...
05.04.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto