Svizzera, 20 novembre 2020

Aveva rubato capre e galline per salvarli dal macello, dovrà pagare più di 10'000 franchi tra multe e risarcimenti

Aveva rubato delle galline e delle capre per salvarle dal macello. Un'attivista animalista è stata condannata giovedì a una multa di 100 aliquote giornaliere di 20 franchi sospesa per due anni, e a una multa di 200 franchi dal tribunale della polizia di Nyon. L'attivista è stata giudicata colpevole di appropriazione indebita.

La donna, una trentenne ginevrina, è stata inoltre giudicata colpevole di violazione del segreto o del dominio privato per mezzo di una telecamera, coercizione, violazione di domicilio e impedimento a compiere un atto ufficiale.

In particolare, la giovane donna è stata accusata di due rapine: quella di 18 capre (effettuata con due complici processati separatamente) e quella di 24 galline destinate al macello. L'avvocato della difesa aveva chiesto una pena sospesa e una sentenza attenuata "per giusta causa".

La Corte ha negato sia questo
"motivo onorevole" che lo "stato di necessità", ritenendo che gli strumenti svizzeri di democrazia diretta permettono di condurre una lotta a favore dei diritti degli animali pur rimanendo nel quadro della legge.

Durante il processo, aveva dichiarato di non avere "assolutamente alcuna intenzione di ripetere atti di disobbedienza civile", il che ha giocato a suo favore. D'altra parte, la Corte ha deplorato il fatto che la donna condannata "non ha esitato a fare del male agli altri per imporre la sua visione della società".

Oltre alla multa e alla condanna sospesa, la giovane dovrà pagare 5624 franchi di danni morali all'allevatore a cui aveva rubato gli animali e infine un rimborso pari a 5813 franchi per le spese legali. La vicenda potrebbe però non essere conclusa dal momento che la donna ha 10 giorni per presentare un eventuale ricorso.

Guarda anche 

Un predicatore islamico condannato per frode e razzismo non dovrà lasciare la Svizzera

Il predicatore islamico Abu Ramadan non dovrà lasciare la Svizzera, nonostante una condanna di espulsione in primo grado. Lo ha deciso venerdì l'Alta Co...
15.06.2024
Svizzera

Licenziare un lavoratore in malattia non è per forza illegale, secondo il Tribunale federale

Il Tribunale Federale (TF) ha recentemente preso una decisione che, in alcuni casi, pregiudica la tutela dei dipendenti contro il licenziamento durante il congedo per mal...
09.06.2024
Svizzera

Causa danni per 26'000 franchi dopo aver cercato di rubarne 100

Nel marzo 2023 un 25enne residente a Zugo ha scassinato la cassa di una stazione di benzina da dove ha prelevato un magro bottino di 100 franchi. Così facendo ha p...
04.06.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo espulso dalla Svizzera per aver minacciato "Charlie Hebdo"

Da mercoledì mattina un richiedente l'asilo siriano residente nel Canton Argovia è stato ascoltato dal Tribunale penale federale di Bellinzona (TPF). Al...
30.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto