Sport, 25 ottobre 2020

Renzetti spaventa tutti: “Non riuscivo a camminare. Dovevo appoggiarmi al muro: mi hanno ricoverato”

Il presidente del Lugano ha spiegato la sua lotta contro il Covid-19

LUGANO – Lunedì 12 ottobre l’FC Lugano ha comunicato che il presidente Angelo Renzetti era risultato positivo al coronavirus. Dopo quella notizia si è parlato quasi ed esclusivamente di calcio giocato in relazione ai bianconeri, mentre non sono state date altre informazioni in merito alle condizioni del numero 1 del Lugano. È stato lo stesso Renzetti a raccontare la sua lotta contro il Covid, con un’intervista davvero toccante rilasciata al “Blick”, con un filo di voce.

“Ora sto meglio. Ero stato in Italia, a Pescara, per 4 giorni ma poi la domenica ho avuto i brividi in casa. La mattina dopo ho lavorato e avevo ancora gli stessi problemi. Mi sono sottoposto al tampone e sono risultato positivo: mi hanno rimandato a casa, con il kit di monitoraggio per la pressione sanguigna, per l’ossigeno e tutto il resto. Ma mi mancavano le forze: ho parlato col mio medico e sono stato ricoverato in ambulanza al Moncucco. Non riuscivo più a muovermi”, ha spiegato.

“Non riuscivo a camminare, ero debole, mi sono dovuto appoggiare al muro per entrare in bagno. Non riuscivo neanche a parlare. Però riuscivo a respirare, ma il mio problema è che sono un diabetico grave, soffro di apnea notturne e ho 67 anni. Questa malattia non è facile da sopportare anche psicologicamente: non riuscivo a mangiare”, ha continuato.

“Con questa malattia hai bisogno di cure, mentre non puoi fare nulla, neanche cucinare, quindi non puoi stare da solo. Per fortuna in ospedale è diverso, ma non so quando potrò uscire: prima tutti i valori dovranno essere ideali”, ha concluso prima di parlare di calcio e della vendita della società: “Al momento è tutto fermo per via del virus. Se Ermotti dovesse rilevare l’FC Lugano sarei definitivamente guarito dal virus”.

Guarda anche 

Un nuovo volto per il Casinò Lugano

Lugano- Il mese di novembre al Casinò Lugano è stato contraddistinto dalle limitazioni legate alle normative federali e cantonali per controllare il ...
01.12.2020
Ticino

L'Associazione Ospedale italiano di Lugano sostiene la riapertura del Pronto soccorso

L’Associazione Ospedale Italiano di Lugano (OIL), in un comunicato stampa, annuncia la propria adesione alla campagna in corso per chiedere garanzie per la riapertu...
01.12.2020
Ticino

Positivi in squadra: HCL in quarantena fino all’8 dicembre

LUGANO - Il Medico Cantonale del Canton Ticino ha ordinato oggi la quarantena fino al prossimo martedì 8 dicembre 2020 (incluso) per la squadra dell’Hoc...
30.11.2020
Sport

Lugano pazzesco: il sogno continua nel segno di Bottani

LUGANO – C’erano soltanto quei pochi spettatori ammessi dalle regole anti-Covid ad assistere al match, ma il boato che si è sollevato da Cornaredo a po...
30.11.2020
Sport